settesere it notizie-romagna-glorie-omicidio-bravi-la-perizia-sul-marito-dice-che-era-in-grado-di-intendere-e-volere-al-momento-del-delitto-n29722 001
Vai a http://emiliaromagnacultura.it/
Vai a https://garantiregionali.emr.it

Glorie, omicidio Bravi: la perizia sul marito dice che era in grado di intendere e volere al momento del delitto

Romagna | 16 Giugno 2021 Cronaca
glorie-omicidio-bravi-la-perizia-sul-marito-dice-che-era-in-grado-di-intendere-e-volere-al-momento-del-delitto
Riccardo Pondi, il 40enne che la notte del 18 dicembre 2019 ha strangolato la moglie 31enne Elisa Bravi era capace di intendere e volere al momento dell’omicidio. L’ha scritto nella sua relazione, depositata il 14 giugno, il professor Michele Sanza, perito nominato dalla Corte per effettuare una perizia psichiatrica sull’uxoricida reo confesso. A Sanza era stato chiesto di verificare se Pondi fosse affetto da patologie psichiatriche e di quale entità, se al momento dell’omicidio, fosse in grado di intendere e volere e se possa considerarsi una persona socialmente pericolosa. A conclusione della sua corposa perizia Sanza scrive «questo tragitto è del tutto estraneo al quadro psichico diagnosticato e destituisce di ogni fondamento l’ipotesi eziologica del delitto fondata sulla psicopatologia. Per quanto illustrato e documentato si afferma pertanto che Riccardo Pondi al momento dei fatti era capace di intendere e volere». Entro il 21 giugno dovranno depositare le proprie relazioni anche il dottor Roberto Zanchini, incaricato dal pm Lucrezia Ciriello, il professor Renato Ariatti, nominato dai legali di Pondi, Ermanno Cicognani e Francesco Manetti, il dottor Ermanno Arreghini nominato dalle parti civili- Udi, associazione Demetra, Donne in aiuto e associazione Dalla parte dei minori- nonché il dottor Umberto Moretto e la psicologa Deborah Mazzanti, nominati dai legali che tutelano le figlie della coppia, i genitori ed uno zio della vittima. Il 30 giugno si tornerà in aula per l’esame dei periti per proseguire il 5,6 e 7 luglio con la requisitoria del pm, le arringhe delle difese e delle parti civili poi la camera di consiglio dalla quale la corte uscirà con la sentenza.(m.c)
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-glorie-omicidio-bravi-la-perizia-sul-marito-dice-che-era-in-grado-di-intendere-e-volere-al-momento-del-delitto-n29722 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione