settesere it notizie-romagna-faenza-ri-aperture-di-primavera-al-teatro-masini-n29132 001
Vai a https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/
Vai a https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/

Faenza, Ri-APeRTure di primavera al teatro Masini

Romagna | 04 Maggio 2021 Cultura
faenza-ri-aperture-di-primavera-al-teatro-masini
«Un momento da salutare con gioia e come segno di speranza per tutto il comparto degli spettacoli». Il sindaco di Faenza, Massimo Isola, accoglie con ottimismo la ripresa della stagione teatrale del Masini di Faenza. Il teatro faentino e gestito da Accdemia Perduta, che nei prossimi giorni presenterà la riprogrammazione dell’attività anche al teatro Goldoni di Bagnacavallo e al Walter Chiari di Cervia (mentre il cartellone comico dell’Alighieri di Ravenna non era stato presentato neanche in autunno) e sta lavorando sugli imponenti cartelloni che in Estate faranno della Romagna una palcoscenico a cielo aperto. I direttori di Accademia Perduta, Ruggero Sintoni e Clauduio Casadio, hanno infatti già annunciato praticamente tre mesi si spettacoli continui, per riempire tutta la bella stagione nella piazze e nelle arene della nostra provincia e di quella di Forlì.
 
GLI SPETTACOLI
Le «APeRTure» del teatro Masini riguarderanno gli spettacoli cancellati durante la stagione autunnale dello scorso anno, quelli del Comico e del teatro Contemporaneo in abbonamento, alcuni dei quali non sono più disponibili e sono stati sostituiti.
Lunedì 17 e martedì 18 maggio alle 20.15 (orario degli spettacoli che tiene conto del coprifuoco, vedi oltre) a Faenza arriverà Max Giusti con il monologo comico «Va tutto bene», con musicisti sul palco. Il 4 e 5 giugno toccherà a Lella Costa, con «La vedova Socrate», un testo scritto dalla grande Franca Valeri, un concentrato di ironia corrosiva e analisi sociale, rivendicazione disincantata e narrazione caustica. Il 12 e 13 giugno chiuderà la stagione comica del Masini Paolo Cevoli con «La sagra famiglia», racconto della propria storia personale di padre e di figlio paragonata con ironia e leggerezza ai grandi classici: Edipo, Ulisse, Achille, Enea e compagnia bella.
Ben cinque i recuperi della stagione «Contemporanea». Venerdì 21 maggio torna al Masini il mentalista Francesco Tesei con lo spettacolo «Telepathy», basato sulla lettura del pensiero altrui. Mercoledì 26 maggio sarà la volta di Davide Enia con la prima del riallestimento del suo monologo sulla guerra «Maggio ‘63». Giovedì 3 giungo Ascanio Celestini racconterà invece «I 20 anni di Radio Clandestina: Roma, le Fosse ardeatine, la Memoria», mantenendosi sul medesimo periodo storico e rievocando uno degli episodi più tragici dell’occupazione nazista in Italia.
Il 17 giugno toccherà a Marco Paolini, con «Teatro fra parentesi – Le mie storie per questo tempo», spettacolo parzialmente autobiografico che nasce dalla necessità di ripensare le categorie di «arte» e «cultura» accompagnandole ad una riflessione sul ruolo dei lavoratori dello spettacolo. Chiuderà la rassegna il 22 giugno Vincenzo Pirrotta con «Storia di un oblio», amara riflessione sugli «umili» che nasce da un banale fatto di cronaca trasformato in parabola da Laurent Mauvignier.
Le prevendite partiranno da sabato 15 maggio dalle 10 alle 13. Info www.accademiaperduta.it
 
LA SICUREZZA
Al Masini verranno applicati tutti i protocolli ministeriali del caso; il personale di sala avrà cura di fare rispettare le norme e il pubblico sarà tutelato oltre che dal distanziamento garantito dai posti contingentati, dall’obbligo di mascherina per tutto il tempo. In considerazione del coprifuoco, gli spettacoli inizieranno alle 20.15. «Tuttavia - si premurano di aggiungere gli organizzatori di Accademia Peerduta -, se durante lo svolgimento della rassegna un decreto legge dovesse “allentare” gli orari di coprifuoco, gli spettacoli torneranno a iniziare al consueto orario delle 21».
 
 
 
 
 
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-faenza-ri-aperture-di-primavera-al-teatro-masini-n29132 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione