settesere it notizie-romagna-faenza-pela1-e-tosca-per-il-mei-dal-2-al-4-ottobre-n25177 001

Faenza, Pelù e Tosca per il Mei, dal 2 al 4 ottobre

Romagna | 27 Luglio 2020 Cultura
faenza-pela1-e-tosca-per-il-mei-dal-2-al-4-ottobre
Federico Savini
Piero Pelù, Tosca, Gianni Maroccolo e Omar Pedrini. Questi sono i primi grandi nomi annunciati, ma la prossima edizione del Mei avrà un valore «soprattutto civile, per ricostruire quelle infrastrutture immateriali come la musica dal vivo, così fondamentali per la nostra comunità e che sono state ridotte in macerie dal Covid». Le parole sono del vicesindaco di Faenza, Massimo Isola, ma seguono con pertinenza la prima campagna promozione del Mei 2020, quello del quarto di secolo che però il patron Giordano Sangiorgi ha deciso di chiamare «Mei anno zero», citando il film Germania anni zero di Rossellini per far capire che il principale obiettivo di questa prima edizione della kermesse post-Covid sarà quello di ricostruire dalle macerie il disastrato settore musicale e dello spettacolo dal vivo.
Il prossimo Mei – anticipato in città dagli eventi del mini-cartellone «Balconi e cortili» di cui daremo conto la settimana prossima – si terrà nel centro di Faenza da venerdì 2 a domenica 4 ottobre, secondo un’impostazione che ricalca sommariamente quella classica ma che terrà conto dell’evoluzione delle normative sanitarie (si farà il punto in settembre, quando sarà anche annunciato anche il cast dei «giovani» partecipanti) e sarà largamente trasmesso in rete, con anche contenuti speciali.
I grandi ospiti annunciati saranno Piero Pelù, che sabato 3 suonerà in acustico in piazza del Popolo, Tosca prevista invece al Masini, mentre domenica 4 in piazza suoneranno e riceveranno premi Gianni Maroccolo e Omar Pedrini. «In attesa di completare l’organizzazione sulla sicurezza e gli altri ospiti - spiega Giordano Sangiorgi -, siamo felici di avere artisti importanti per la nostra storia e quella della musica indipendente italiana. Pelù e Maroccolo festeggiano i 40 anni di carriera, una carriera che li ha visti insieme agli albori dei Litfiba e che poi ha portato Pelù a rompere le barriere con il mainstream, mentre Maroccolo ha perseguito una strada più di ricerca, con Giovanni Lindo Ferretti e poi da solista e in collaborazione con Claudio Rocchi ed Edda, anche lui ospite del Mei. Tosca ha vinto il premio Nilla Pizzi dei giornalisti romagnoli e sarà a Faenza nell’anno della sua meritatissima consacrazione, mentre Padrini riceverà una targa per i 25 anni dell’album dei Timoria “2020 Speedball”».
Sul web saranno ospitati alcuni convegni e le presentazioni dei libri, mentre venerdì 2 il Mei festeggerà i 100 anni di Castellina, eroe brisighellese delle balere non solo romagnola ma di tutta l’Italia. Sabato 3 al Masini, oltre a Tosca, canteranno i vincitori del contest «Il premio dei premi» (la crème dei vincitori dei concorsi dedicati ai grandi cantautori) e i finalisti del concept «Arrangiami! 100 anni per il futuro», indetto da Casa Bixio e che ha ottenuto un’impressionante partecipazione di oltre 400 arrangiatori, chiamati a reinterpretare canzoni del repertorio antico di Cesare Andrea Bixio (Mamma, Vivere, il Valzer delle Capinere) e numerose colonne sonore. «Ci hanno sorpreso i riscontri - ammette Sangiorgi -. che fanno capire quanto la musica unisca le generazioni. Non a caso ci rivolgevamo ad under 35, proprio per divulgare questo repertorio storico».
Nei giorni del Mei torneranno anche la fiera del disco, il forum del giornalismo musicale e il premio per il miglior artista indipendente, mentre quello per i videoclip si terrà on-line. Il Mei 2020 sarà, infine, dedicato al cantante ravennate Titta, da poco scomparso e definito dagli organizzatori «il più indipendente degli indipendenti».
 
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-faenza-pela1-e-tosca-per-il-mei-dal-2-al-4-ottobre-n25177 002
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione