settesere it notizie-romagna-ea-in-sala-il-film-del-faentino-domenico-ciolfi-sul-acaso-pantania-n26055 001

E’ in sala il film del faentino Domenico Ciolfi sul «Caso Pantani»

Romagna | 12 Ottobre 2020 Cultura
«Ci sono persone che stanotte hanno dormito in terra per vedermi passare per primo e io passerò per primo». E’ una delle frasi celebri di Marco Pantani, poche parole che raccontano bene il perché il culto per il Pirata abbia scavato così in profondità nell’animo popolare italiano e romagnolo (un fatto anzitutto di «reciprocità», di rispetto per la fatica e la passione), e che vengono citate dal regista faentino Domenico Ciolfi per presentare il suo ambizioso film Il caso Pantani, in uscita nelle sale italiane da lunedì 12 a mercoledì 14 ottobre (nella nostra provincia al CineDream di Faenza e al CinemaCity di Ravenna).
Il film, prodotto dalla società romagnola Mr. Arkadin con la distribuzione di Koch Media, è in lavorazione da 5 anni e il regista Ciolfi e i suoi collaboratori hanno girato per sette settimane, dopo aver «spulciato» dodici faldoni giudiziari per scrivere una sceneggiatura che bilanciasse il ritratto dell’uomo-Pantani con un’immersione tutt’altro che superficiale dietro la vicenda della sua scomparsa e le ultime, tormentate settimane di vita del campione. Oltretutto, il film è stato girato seguendo i criteri del disciplinare T-Green, limitando le emissioni inquinanti e lo spreco di risorse nell’ottica della sostenibilità ambientale.
«Marco Pantani era una persona complessa e vogliamo indagare la sua umanità, della quale in certi frangenti si è parlato poco, ma l’amore che ancora lo circonda ci dice quanto fosse percepita dalla gente» raccontava Ciolfi su questa pagine un paio d’anni fa. Il film è stato girato per la gran parte tra Faenza e la riviera, con molti romagnoli coinvolti: Agostino Castiglioni per la fotografia, lo scenografo Tonino Zera e Francesca Tampieri al trucco, oltre alla colonna sonora che comprende una canzone di Alan Giagni degli Acidi-C.
Il cast è di livello assolutamente nazionale, con Francesco Pannofino nei panni dell’avvocato De Rensis (inizialmente doveva interpretare Franco Corsini del Nautilus di Cesenatico), Libero De Rienzo in quelli dell’amico Jumbo, Gianfelice Imparato in quelli del giornalista Candido Cannavò, mentre a interpretare Pantani sono stati chiamati addirittura tre diversi attori per altrettanti fasi della vita del Pirata: Brenno Placido è il giovane campione, Marco Palvetti l’uomo che combatte per riabilitare il suo nome, mentre Fabrizio Rongione interpreta il Pantani fuggitivo delle ultime ore. (f.sav.)
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-ea-in-sala-il-film-del-faentino-domenico-ciolfi-sul-acaso-pantania-n26055 002
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione