settesere it notizie-romagna-calcio-la-gioia-di-grandi-che-bello-vincere-il-campionato-guidando-una-delle-migliori-difese-daeuropa-n25208 001

Calcio, la gioia di Grandi: "Che bello vincere il campionato guidando una delle migliori difese d’Europa"

Romagna | 31 Luglio 2020 Sport
Luca Alberto Montanari
Appena 12 gol incassati in 27 partite. E’ questa l’etichetta che Matteo Grandi ha appiccicato sull’almanacco della stagione 2019-2020, chiusa con la promozione in B del suo Vicenza. Il portiere faentino è stato indiscutibilmente uno degli uomini-copertina di un’annata tanto anomala quanto indimenticabile: «Per la prima volta ho vinto il campionato di C dopo le beffe ai playoff con SudTirol e Bassano. La più grande soddisfazione, a livello personale, è stata proprio questa: aver incassato pochissimi gol e aver guidato una delle migliori difese d’Europa. Ho chiuso 15 partite su 27 senza gol al passivo: è come se avessi segnato 25 gol».
Grandi è nato a Faenza 28 anni fa, ma ha cominciato a giocare nella «sua» Castel Bolognese, prima di trasferirsi alla Virtus Faenza all’età di 12 anni. Ed è proprio in biancoverde che ha cominciato a prendere confidenza con la porta: «All’epoca era vista come la squadra più forte, andare alla Virtus era la grande occasione, perchè a livello provinciale era una squadra molto ambita. I primi due anni sono stati abbastanza difficili, mentre il terzo anno è stato decisamente il migliore, anche perchè alla fine arrivò la chiamata del Cesena. Avevo 15 anni e da quel provino la mia vita è cambiata». La formazione calcistica nel settore giovanile bianconero, da sempre fucina di grandi portieri, è stata determinante nella crescita di Grandi: «Sì, dal Cesena ho ricevuto tantissimo, anche se purtroppo non sono mai riuscito a giocare una partita di campionato. Al massimo sono andato qualche volta in panchina». Dopo tanti parcheggi in prestito, oggi Grandi è diventato un portiere affermato a Vicenza, club che gli ha rinnovato il contratto fino al 2023: «Curiosamente proprio con il Vicenza ho giocato per la prima volta al Manuzzi, lo scorso 23 febbraio, e devo dire che è stata una bellissima sensazione. A Vicenza c’è una cultura calcistica fortissima, c’è tradizione, si respira la storia e lo stadio è sempre pieno. Abbiamo vinto il campionato con pieno merito e ora siamo al lavoro per fare bene anche in B, perchè la piazza e il nostro allenatore non si accontenteranno di vivacchiare. Per me, che al massimo ho disputato qualche partita in B a Latina, sarà una grande occasione».
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-calcio-la-gioia-di-grandi-che-bello-vincere-il-campionato-guidando-una-delle-migliori-difese-daeuropa-n25208 002
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione