Calcio A, bentornato Ballardini: «Cremonese, lavorando di squadra tutto è possibile»

Romagna | 21 Gennaio 2023 Sport
Per presentarsi, ha scelto il miglior biglietto da visita: eliminare dalla Coppa Italia la capolista indiscussa della Serie A. Davide Ballardini è tornato e lo ha fatto a modo suo: stupendo (inteso come verbo, ma volendo andrebbe bene anche come aggettivo). Chiamato in settimana dalla Cremonese, che gli ha fatto firmare un contratto di un anno e mezzo fino al 30 giugno 2024, il tecnico ravennate ha svolto un paio di allenamenti e poi è subito passato dalla teoria alla pratica, debuttando sulla panchina della «Cremo» martedi sera a Napoli, ottavi di finale di Coppa Italia a eliminazione diretta: 2-2 al 90’, in dieci per tutti i supplementari, in paradiso ai rigori, con i grigiorossi cecchini infallibili. Ma il bello (o il Balla, dipende) deve ancora venire, perché ora l’allenatore di Ravenna proverà ad ottenere anche la prima vittoria in campionato. La matricola grigiorossa è ultima in A, non ha mai vinto ed ha collezionato solo 7 pareggi, pur giocando un buon calcio con Alvini. La quota salvezza dista 9 punti, ma in fondo Ballardini è abituato a missioni (quasi) impossibili. Ma non ditegli che è un esperto di salvezze, altrimenti si arrabbia: «Non sono un esperto in niente - ha dichiarato martedì sera nella pancia del San Paolo - so solo fare il mio mestiere e proveremo a fare del nostro meglio anche in questa situazione difficile. Siamo arrivati domenica, abbiamo fatto tre allenamenti e quindi abbiamo lavorato molto sui principi. Questa è una situazione difficile, ma lavorando di squadra tutto è possibile». Già, tutto è possibile. E’ una frase che fotografa perfettamente la carriera dell’allenatore di Ravenna, lo «zio Balla», come lo hanno soprannominato a Genova, sponda rossoblù, dove Ballardini ha compiuto autentici miracoli. Nel novembre 2010 subentra a Gasperini, chiudendo l’anno decimo grazie a una media punti di 1.42 a gara, che però non gli vale la conferma. Nel gennaio 2013 subentra a Delneri sempre sulla panchina del Genoa e anche qui riesce a ottenere la salvezza con una media di 1.23 punti a gara (21 in 17). Ancora novembre (questa volta 2017) e ancora Genoa, ma questa volta al posto di Juric. A fine stagione i punti totali sono 41 grazie a 31 punti in 26 incontri (1.34 di media). Viene riconfermato, ma a ottobre della stagione successiva viene cacciato dopo 7 giornate nonostante la squadra fosse in zona Champions. Poi più niente fino alla stagione 2020-2021, quando a chiamarlo è ancora il Genoa al posto di Maran, con la squadra penultima a 7 punti. Anche in questo caso, con una media di 1.4 punti a partita, riesce nell’impresa, piazzando la squadra undicesima. Viene esonerato l’anno seguente a causa dei soli 9 punti in 12 partite. La grande impresa non gli era riuscita a Bologna, dove era subentrato a Pioli, con i felsinei retrocessi in B con una giornata di anticipo. E proprio contro il Bologna il Balla debutterà in campionato lunedì prossimo, per cercare un’altra impresa. La prima a Cremona. Anzi, la seconda dopo la Coppa.
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-calcio-a-bentornato-ballardini-acremonese-lavorando-di-squadra-tutto-a-possibilea-n37120 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione