settesere it notizie-romagna-brisighella-la-vice-sindaco-farolfiaanon-accettiamo-lezioni-non-usciremo-dallaunionea-n26569 001

Brisighella, la vice sindaco Farolfi: «Non accettiamo lezioni, non usciremo dall’Unione»

Romagna | 21 Novembre 2020 Cronaca
brisighella-la-vice-sindaco-farolfinon-accettiamo-lezioni-non-usciremo-dallaunione
Riccardo Isola - «Il diktat del Partito Democratico attraverso il signor Anconelli e il non necessario attacco personale al sindaco di Brisighella, mi obbligano a procrastinare ancora la mia partecipazione ai lavori della giunta dell’Unione della Romagna faentina. Le minacce politiche di ricorrere a chissà quali autorità le rispedisco al mittente». Non fa tanti giri di parole la vice sindaco e neo delegata di Brisighella, che prende il posto del primo cittadino Massimiliano Pederzoli, in seno all’esecutivo dell’ente sovracomunale, Marta Farolfi. No tergiversa soprattutto per rispondere «agli attacchi della sinistra» sul fatto che per diverse assemblee il rappresentante del Comune collinare non si è mai presentato.
«Noi sull’Unione siamo sempre stati critici - aggiunge la Farolfi - ma non dal punto di vista ideologico ma per come è stata pensata e realizzata. Basti pensare al vulnus dello statuto nato da una concezione stalinista che prevede che per l’elezione del Presidente sia necessaria la riunione plenaria dei sindaci. In tutte le forme democratiche - sottolinea la vice sindaca - è prassi che le elezioni possano avvenire anche a maggioranza». Ma non solo «Per noi è sbagliato anche che tutte le funzioni siano prese in carico dall’Unione lasciando le singole realtà amministrative, magari estese come il nostro territorio e con una popolazione che anagraficamente aumenta d’età, spogliata di personale. Ma al di là di queste criticità, che rimarcheremo, Brisighella non vuole uscire dall’Ente ma lo vuole cambiare e migliorare dall’interno. Per questo niente lezioncine politiche da Anconelli, Pd e sinistre varie».
Sulla polemica politica la Farolfi rincara ancora la dose sottolineando come «ho ricevuto la delega, in sostituzione di Massimiliano Pederzoli, il 3 novembre, e ho manifestato l’intenzione di partecipare ai lavori nell’interesse del mio Comune e dell’intera comunità faentina. Avevo necessità di prendere consapevolezza di tutte le problematiche - prosegue - non sempre di facile lettura (bilancio dell’Unione e bilancio sociale tra l’altro) e avrei partecipato alla Giunta. Il mio rispetto delle istituzioni e la corretta partecipazione alla vita delle nostre assemblee democratiche (Provincia e Comune) è attestato da un ventennio di lavoro e presenza sempre assidua e attenta per cui niente lezioni politiche».
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-brisighella-la-vice-sindaco-farolfiaanon-accettiamo-lezioni-non-usciremo-dallaunionea-n26569 002
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione