Bertinoro, diciotto sommelier alla caccia del titolo. Nel week-end il secondo Master dell’Albana 

Romagna | 22 Novembre 2018 Gusto
bertinoro-diciotto-sommelier-alla-caccia-del-titolo.-nel-week-end-il-secondo-master-dellaalbana
Saranno 18 i sommelier Ais, provenienti da sette regioni d’Italia, che domenica 25 novembre si sfideranno nel secondo «Master Romagna Albana Docg» organizzato a Bertinoro, cuore dello «Spungone romagnolo» (la barriera di calcare affiorante) a suon di degustazioni e prove specifiche. Ma non solo. L’evento competitivo sarà anticipato anche da una giornata, quella di sabato 24, dedicata alla conoscenza, approfondimento e degustazione diretta di questo principe dei bianchi romagnoli.
Si parte appunto sabato con un convegno in programma sabato alle ore 10.30 nella chiesa di San Silvestro dal titolo «Albana e Spungone romagnolo, dalle identità territoriali alla riconoscibilità in fase commerciale». Nel primo pomeriggio, nel palazzo Comunale (apertura ore 14.30) i banchi d’assaggio permetteranno agli enonauti e appassionati di poter assaggiare le diverse interpretazioni territoriali e tipologiche dell’Albana nelle sue varie tipologie, Ingresso 15 euro (soci Ais 12 euro). Alle 16.30, nella Sala della Riserva storica dei Sangiovesi di Romagna, nove albane eccellenti di altrettante cantine dello Spungone verranno raccontate e degustate insieme a due intruse provenienti da territori al di fuori dello Spungone, una dell’Altosavio e una dell’imolese (30 euro, 25 euro soci Ais, prenotazioni su www.aisromagna.it). A concludere la prima giornata una cena a tema alla Ca’ de Bè, con inizio alle 20 (35 euro, soci Ais 30 euro).
Il clou della due giorni a Bertinoro saranno le prove pubbliche del Concorso nazionale Trofeo Consorzio vini di Romagna - II° Master Romagna Albana Docg, in programma domenica 25 novembre alle ore 16. All’interno della chiesa di San Silvestro i quattro campioni finalisti gareggeranno davanti al pubblico. Questo concorso, anche se solo alla seconda edizione, è un vero e proprio trampolino di lancio per ulteriori traguardi (il miglior sommelier d’Italia 2018, il toscano Simone Loguercio, è arrivato secondo al master 2017 dietro al trionfatore, il romagnolo Marco Casadei). Saranno la capacità di degustazione, comunicazione e racconto, competenza, studio e conoscenza dei vini, capacità manageriale e gestionale, gli ambiti che verranno analizzati dalla giuria.
Sarà sicuramente una disfida gara appassionante, assomigliante ad una pièce teatrale, dove davanti al pubblico, i sommelier si affrontano raccontando e riconoscendo vini alla cieca, accogliendo e affabulando ipotetici clienti e abbinandone i desideri gastronomici a vini prestigiosi, decantando vecchie bottiglie e rispondendo a insidiose domande. (r.iso.) 
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.romagnafiere.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi editoria L. 250/90


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione