Basket, signore e signori, c’è anche Faenza tra le aspiranti «Basket City» d’Italia

Romagna | 07 Agosto 2022 Sport
Valerio Roila
Non sarà Basket City, ma la crescita congiunta delle prime squadre maschile e femminile pongono Faenza sulla ribalta della scena nazionale cestistica. E, dopo un’annata in cui i Raggisolaris hanno conquistato il primo trofeo nazionale societario (la Supercoppa di categoria), il record delle 10 vittorie consecutive ed eguagliato il punto più alto della propria storia con le semifinali promozione di Serie B, e la E-Work un’autorevole salvezza nella massima categoria, i presupposti per ulteriori progressi sono stati messi in cantiere. I leoni neroverdi hanno infatti confermato gli elementi più preziosi del roster della scorsa stagione, arricchendo il materiale a disposizione di coach Garelli, protagonista del glorioso finale di campionato scorso, con giocatori solidi, ed allungando la rosa per avere una rotazione più ampia rispetto agli «otto uomini d’oro» che hanno esaltato la platea del PalaCattani nel 2021/2022. Il Faenza Basket Project è, da parte sua, tutto da scoprire, e tra i diversi nuovi volti e le importanti riconferme, a partire da coach Ballardini, ritroverà anche capitan Franceschelli, dopo l’anno perso per la rottura del crociato: l’obiettivo di raggiungere i playoff non è campato in aria. Così come per gli uomini quello di rientrare nel 50% di squadre che resteranno nella terza categoria nazionale a causa della riforma, ma in casa Raggisolaris si caldeggia anche la possibilità di tentare la scalata alla A2. Insomma, traguardi rilevanti per una città di neanche 60mila abitanti, che rappresenta quasi un unicum a livello nazionale. Le altre piazze in cui le formazioni di entrambi i sessi volano così alto a canestro sono infatti quasi tutte più popolose. E quelle più prestigiose sono espressione della stessa società. A partire dalla più ambiziosa, la Virtus Bologna. Che da quando è stata presa in mano dal cavalier Zanetti, ovvero Mister Segafredo, oltre a conquistare scudetto e partecipazione all’Eurolega nella maschile, ha lanciato il suo guanto di sfida alla leadership ormai ventennale della Famila Schio nella femminile. Quasi allo stesso livello è la Reyer Venezia, il cui patron Brugnaro ha riportato lo scudetto nella città lagunare 74 anni dopo l’ultimo titolo tra i «signori» nel 2017 e 75 anni dopo nel «gentil sesso» nel 2021. Sempre nell’ambito di un sodalizio con entrambi i settori attivi in massima serie c’è la Dinamo Sassari, che da qualche anno non ripete più i trionfi del «triplete» sfoderato con la maschile del 2015, ma dal 2020 ha aperto il settore Dinamo Lab Femminile segnalato in forte crescita. È inoltre approdata in massima serie tra le donne in questa stagione la Brixia, società di Brescia, che vanta una società rampante in serie A maschile. Ottimi «posizionamenti», con la massima serie maschile e la A2 femminile, sono anche gli esempi di Trieste e Treviso, mentre altre piazze di rilevanza, più simili alla dimensione di Faenza, sono Udine, Mantova, Roma (con la polisportiva Stella Azzurra), Milano (ma il Sanga non è certo paragonabile al colosso Armani) e Roseto degli Abruzzi, tutte con la «coppia» in A2. I manfredi sono dunque in degna compagnia, con la speranza di diventare ancora più consistenti in futuro.
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-basket-signore-e-signori-caa-anche-faenza-tra-le-aspiranti-abasket-citya-daitalia-n35034 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione