Basket B, Raggisolaris Faenza verso l’anno «zero»: il «toto-girone» scalda già l’estate

Romagna | 03 Luglio 2022 Sport
Valerio Roila
Il prossimo campionato di Serie B segnerà uno spartiacque epocale. La riforma dei campionati varata dalla Federazione opererà una selezione nella terza categoria nazionale e per la metà delle formazioni del torneo 2022/2023 si prospetta una vera e propria retrocessione. Per essere certi della permanenza in B bisognerà piazzarsi tra le prime quattro del proprio girone, quindi tra le sedici che si contenderanno anche le due promozioni in A2. Altrimenti bisognerà arrivare tra il 5° ed il 12° per giocarsi ai play-off, interni al girone (unico turno, serie su cinque partite), gli altri posti in palio, mentre le ultime quattro di ogni girone retrocederanno direttamente. Se ne evince che la ripartizione dei gironi risulterà decisiva e ci si augura non ricalchi le evidenti disparità rilevate nella stagione appena conclusa, nel quale il raggruppamento che vedeva in lizza le romagnole con le «adriatiche» e le «laziali del nord» era, a vista d’occhio e all’evidenza dei fatti (sette qualificate su otto all’incrocio nei quarti di finale) molto più competitivo di quello comprendente le squadre meridionali. Con il quadro delle promosse e retrocesse completato lo scorso weekend dalle «belle» in C Gold, è possibile delineare un quadro di alternative per capire quali ostacoli dovranno affrontare i Raggisolaris. Le incognite sono relative alle situazioni di scambio titoli sportivi in via di definizione ed alla grana da risolvere relativa alle squadre siciliane, che preferiscono essere abbinate a quelle del Nord per i migliori collegamenti aerei, e che però quasi tutte quelle del «continente» vorrebbero evitare per non avere aggravi di costi e trasferte disagevoli. Questa situazione ha comportato negli anni una sorta di turnazione per non caricare sempre le stesse società di tale fardello ed in linea teorica stavolta toccherebbe alle squadre del centro e Nord-Est accollarsi il nodo delle isolane. Tuttavia, una tale ripartizione spezzerebbe in modo troppo netto le regioni del Nord Ovest, obbligandole a raggruppamenti molto variegati, pertanto potrebbero essere battute strade differenti. Ad esempio, spezzando le lombarde, una parte delle quali (quelle più a occidente o quelle più a settentrione) finirebbero con piemontesi e siciliane, e l’altra con le tre emiliane e le toscane. Le romagnole si ritroverebbero associate così a Triveneto e Marche più Rieti, che finirebbe come nella scorsa stagione separata dalle altre laziali, le quali comporrebbero il girone meridionale con Abruzzo, Puglia, Campania e Calabria. 
Il girone dei Raggisolaris ne risulterebbe così formato: San Vendemiano, Mestre, Vicenza, Virtus Padova, Unione Padova, Monfalcone, Virtus Imola, Andrea Costa, Faenza, Cesena, Fabriano, Ancona, Senigallia, Jesi, Matelica, Rieti. Si tratterebbe di un raggruppamento impegnativo, date le rinnovate ambizioni della Sebastiani, il rilancio di Jesi e la vitalità di tante altre società dinamiche e spesso ai vertici della categoria, ma tutto sommato uno degli otto passaporti per la permanenza in categoria potrebbe non essere impresa impossibile.
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-basket-b-raggisolaris-faenza-verso-laanno-azeroa-il-atoto-gironea-scalda-gia-laestate-n34566 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione