Basket B, lunedì al Cattani torna l'ex Klyuchnyk: «Ai Raggisolaris un anno sfortunato, però ho tanti ricordi belli di Faenza»

Romagna | 22 Gennaio 2023 Sport
Valerio Roila
Virata la boa del girone d’andata al secondo posto, i Blacks inaugurano il ritorno a Faenza con Ozzano lunedì sera (domenica il Cattani sarà impegnato per una manifestazione di tiro con l’arco). Uno dei due ex neroverdi tra le fila degli emiliani, assieme a Chiappelli, è Dimitri Klyuchnyk, nato in Lviv, in Ucraina, nel 1994. Ex particolare, in quanto militante nei Raggisolaris nella stagione 2019/2020, quella interrotta dal Covid, in cui ha avuto problemi fisici che gli hanno impedito di giocare e di rendere con regolarità. Lasciandogli appena 15 partite a disposizione, con numeri che sono stati i peggiori della tua carriera. «Una stagione storta - racconta il lungo - in cui avevo iniziato bene prima di infortunarmi. Stavo cercando progressivamente di tornare in forma, e sono certo che, non ci fosse stata la pandemia, ci saremmo tolti qualche soddisfazione. Ho un ricordo piacevole dei Raggi: una società di professionisti, un ambiente sereno, in cui si vede la passione dei dirigenti per il proprio lavoro, si capisce anche dai risultati ottenuti».
Lei è arrivato a Faenza dopo aver mostrato ottime cose ad Ozzano, alla prima stagione in B, poi ha proseguito la carriera a Cremona; quindi, ha ceduto di nuovo alle lusinghe dei Flying Balls, dove è ora alla terza stagione. Cosa ha di speciale quel sodalizio, che riesce sempre ad andare oltre i risultati attesi? «Lo dico spesso: Ozzano è la mia seconda casa, una società dove i rapporti umani fanno la differenza, dove nessuno viene abbandonato e si fa di tutto per mettere un giocatore a proprio agio affinché renda al massimo delle potenzialità. Poi, come in ogni squadra, c’è sempre qualche periodo buio, e spero che il nostro per quest’anno sia già passato. Con la formula attuale, i conti si fanno a maggio».
Ed infatti all’andata avete giocato un match inquieto, perdendolo malamente, ma in seguito la vostra stagione è svoltata verso il meglio ed avete mostrato le vostre qualità. Come approcciate al match di lunedì? «Ad Ozzano i Blacks ci hanno surclassato in tutte le caratteristiche del gioco, sono stati più intensi e hanno meritato la vittoria. Non sarà facile batterli a casa loro, Il loro roster è di primo livello. Ma stiamo lavorando sulle loro peculiarità e cercheremo di essere meno nervosi dell’andata».
Quali sono i suoi obiettivi futuri? Ambisce ad un salto in A2 o preferisce continuare ad essere un fattore importante in Serie B? «Ammetto che mi piacerebbe testarmi ad un livello superiore, ma è difficile rispondere senza avere delle proposte. Dipende dalle opportunità, dovessero arrivare proposte, farò le mie valutazioni».
Lei è arrivato in Italia a 14 anni, ed in Ucraina ha ancora parenti ed amici. Come sta vivendo questi momenti di apprensione per la guerra? È riuscito a tornare nella sua terra d’origine nell’ultimo anno? «Non sono più tornato in Ucraina perché gli uomini tra i 18 e i 60 anni non possono abbandonare il Paese: se ci andassi, non riuscirei più a tornare indietro. Fortunatamente siamo riusciti a fare arrivare in Italia i miei genitori ed i parenti, che erano a Bucha (una delle città inizialmente occupate dai russi, ndr), grazie a persone vicine alla società. Genitori di alcuni atleti, dirigenti e soci mi hanno aiutato con la casa e con la burocrazia. Devo tanto ad Ozzano. Come tanto devo ai miei compagni di squadra e allo staff, soprattutto l’anno scorso quando questa brutta storia ha avuto inizio».
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-basket-b-luneda-al-cattani-torna-l-ex-klyuchnyk-aai-raggisolaris-un-anno-sfortunato-pera2-ho-tanti-ricordi-belli-di-faenzaa-n37115 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione