Vai a https://www.regione.emilia-romagna.it/ucraina
Vai a  https://www.agriturismo.emilia-romagna.it/

Basket A2, i club organizzati e il futuro di Ravenna: «OraSì, noi tifosi siamo fiduciosi: la pallacanestro non può sparire»

Romagna | 17 Giugno 2022 Sport
Riccardo Sabadini
Mentre il campionato ha emesso i suoi ultimi verdetti, all’ombra della tomba di Dante tiene banco il futuro della pallacanestro ravennate. Dopo l’uscita di scena di Vianello, è scattata la raccolta fondi che deve reperire la non banale somma di 200-250mila euro per garantire la prosecuzione dell’attività e il mantenimento del titolo di A2 per la prossima stagione. E mentre iniziano ad arrivare le sirene su alcuni protagonisti del roster e dello staff del campionato 2021-2022, con Denegri sondato da Torino e coach Lotesoriere che ha sul tavolo una interessante offerta della Pallacanestro Nardò, anche i tifosi del Basket Ravenna hanno iniziato a muoversi per partecipare a questa disperata corsa contro il tempo.

I LEONI BIZANTINI
Lorenzo e Alice Bandini sono due dei volti più noti del tifo organizzato giallorosso: dal loro impegno è nato il gruppo organizzato dei Leoni Bizantini, che ormai da dieci anni segue regolarmente le gesta del Basket Ravenna e da loro sono partite tantissime iniziative benefiche per aiutare le persone bisognose: «Noi come tifosi ce la stiamo mettendo tutta - commenta Lorenzo Bandini - il morale è alto e siamo fiduciosi, l’unica cosa forse questa raccolta fondi è partita un po’ in ritardo per cui i tempi sono un po’ stretti, ma tutti quanti stiamo provando a divulgare questa iniziativa, daremo il nostro contributo e staremo a vedere cosa succederà. Io ho sempre detto che, oltre a quello che è la partita della domenica in sé, mi dispiacerebbe per tutto quello che è il movimento che ci sta attorno, tra staff, allenatori, dirigenti, giocatori, settore giovanile che non si sa se continuerebbe o meno». «Noi continuiamo a fare il nostro tam tam - rafforza il concetto la sorella Alice - ognuno di noi porterà il proprio mattoncino e se non dovesse bastare ci metteremo il cuore in pace perché sappiamo che avremo fatto il nostro massimo, quello che possiamo fare lo facciamo come abbiamo sempre fatto». «Delusioni non ne abbiamo - conclude poi Lollo - sono stati dieci anni di grandissime gioie, la società anche in tempo di Covid ha allestito squadre competitive, come quella eliminata da Tortona all’ultimo tiro nei playoff o quella della stagione precedente che stava dominando il campionato che è poi stato interrotto. Noi tifosi riteniamo che dare una mano sia un atto di riconoscenza verso il presidente e la società e quanto è stato fatto in questi anni, un lavoro davvero eccellente».

I BAGHINI GIALLOROSSI
Al fianco degli irriducibili Leoni Bizantini, sostiene l’OraSì Ravenna anche il gruppo dei Baghini Giallorossi, capitanati da Filippo Ridolfi: «All’interno del nostro piccolo gruppo abbiamo un quadro piuttosto variegato, con posizioni contrastanti; io personalmente sono sempre stato molto positivo, ho sempre appoggiato qualsiasi cosa venisse proposta anche perché poi i risultati hanno dato ragione alla società. Crediamo molto nella figura di Giorgio Bottaro perché, anche con budget non di prima fascia, è sempre stato in grado, coi suoi collaboratori, di tirare fuori squadre che ci hanno fatto divertire: finchè c’è Bottaro da parte nostra c’è grande fiducia nel futuro». Sulle modalità della raccolta fondi Ridolfi è un po’ perplesso. «Per le modalità sinceramente non si pensava ci dovesse essere bisogno di questo ulteriore richiesta alla cittadinanza, però se è così ci adeguiamo; noi come gruppo abbiamo partecipato in maniera collettiva facendo un bonifico e anche individualmente abbiamo fatto altre donazioni. Per molti di noi la pallacanestro ravennate è diventata molto più di un semplice passatempo, è un momento di aggregazione, pur essendo un gruppo piccolo siamo spesso presenti in trasferta, il Basket Ravenna è una parte di noi, vogliamo continuare a seguire e a divertirci». La conclusione è legata all’amarezza di qualche soggetto che potesse prendere il posto di Vianello: «Speravamo che qualche soggetto potesse sopperire a qualsiasi mancanza monetaria di Vianello, forse questa richiesta è più un tentativo di coinvolgere la cittadinanza in un progetto di collettività, non credo che manchino i soldi, piuttosto una maniera ulteriore per dimostrare come il basket a Ravenna sia sentito e partecipato. Per quanto ci riguarda abbiamo fatto il nostro, crediamo in Bottaro: siamo totalmente convinti che Vianello abbia fatto anche più di quello che poteva fare, siamo positivi, ci crediamo e soprattutto ci speriamo».
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Speriamo che trovino una soluzione, Ravenna basket Ravenna,non può sparire
Commenta news 17/06/2022 - Corrado
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-basket-a2-i-club-organizzati-e-il-futuro-di-ravenna-aorasa-noi-tifosi-siamo-fiduciosi-la-pallacanestro-non-pua2-sparirea-n34412 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione