settesere it notizie-romagna-basket-a1-donne-un-mese-senza-gare-per-l-e-work-acosa-a-peggio-di-un-anno-faa-n32309 001
Vai a http://emiliaromagnacultura.it/
Vai a https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/

Basket A1 donne, un mese senza gare per l'E-Work: «Così è peggio di un anno fa»

Romagna | 13 Gennaio 2022 Sport
basket-a1-donne-un-mese-senza-gare-per-le-work-cosa-au-peggio-di-un-anno-fa
Luca Del Favero
Peggio di così il 2022 dell’E-Work non poteva iniziare. Il decisivo mese di gennaio per la corsa salvezza si è ben presto trasformato in un calvario pieno di gare rinviate causa Covid, tanto che le partite non disputate dalle faentine sono ad oggi ben cinque e il ritorno in campo, salvo colpi di scena, sarà sabato 29 gennaio in casa contro Costa Masnaga, ovvero oltre un mese dopo l’ultima gara disputata a San Martino di Lupari il 26 dicembre. Tutto inizia lunedì 27 dicembre, quando un’atleta risulta positiva ad un tampone rapido dopo aver manifestato qualche sintomo da Covid. La squadra si mette subito in quarantena preventiva e rinvia la gara con Lucca del 2 gennaio, in accordo con le avversarie. Mercoledì 5 a poche ore dal match con Moncalieri, l’E-Work compie un altro giro di tampone dove emergono altre tre positività. Morale: rinvio della gara con le piemontesi e anche quella della domenica successiva con Sesto San Giovanni: anche in questo caso piemontesi e lombarde accettano la richiesta delle romagnole. Il quarto rinvio è con Broni, match che si sarebbe dovuto giocare domenica 16 gennaio, formazione che si trova nell’identica situazione dell’E-Work e per questo motivo ha chiesto e accettato il rinvio. A completare questo assurdo scenario è stata la Fiba che ha fissato per sabato 22 gennaio il recupero di Eurolega tra Schio e le polacche del Gdyinia, portando al rinvio della partita che si sarebbe dovuta disputare quel giorno in Veneto. In questo caso l’E-Work non ha avuto voce in capitolo dovendo soltanto prendere atto della decisione. Per fortuna la squadra ha ripreso ad allenarsi e in questi giorni si stanno negativizzando le giocatrici (nessuna ha avuto sintomi gravi), ma ora inizierà la lunga serie di recuperi che riguarderà tutte le squadre, dato che le gare rinviate in A1 sono oltre venti e non ci sono spazi nel calendario. L’unica soluzione è posticipare la fine della regular season che al momento termina il 6 aprile, ma si dovrà comunque giocare ogni tre giorni. Per ora l’E-Work ha fissato quattro recuperi: con Broni giocherà mercoledì 2 febbraio alle 20, con Schio martedì 8 febbraio alle 19.30, in casa con Lucca giovedì 24 febbraio alle 20.30 e mercoledì 9 marzo con Moncalieri alle 20.30. «Purtroppo stiamo vivendo una situazione ancora più difficile di quella dello scorso anno - spiega il presidente Mario Fermi - e speriamo di tornare alla normalità il prima possibile. I nostri problemi sono nati il 27 e da qualche giorno abbiamo iniziato a sottoporci a quarantene preventive e a tamponi, dovendo rinviare molte partite».
L’unico aspetto positivo, che è anche il più importante, è quello sanitario: tutte le giocatrici colpite dal Covid stanno bene.
«L’unico sintomo presentato è stato un raffreddore. In settimana sono ripresi gli allenamenti e spero che a breve il gruppo possa ritornare al completo. Questa situazione mi dispiace soprattutto per le giocatrici, perché in queste settimane si erano allenate bene e tanto, anche il giorno di Natale e il primo dell’anno».
Adesso vi aspetta un bel tour de force con i recuperi…
«Dovremo giocare ogni tre giorni, ma non saprei quando, e nelle due settimane di sosta ci saranno la Coppa Italia e la Nazionale. Dispiace, perché ci toccherà giocare tante partite in pochi giorni senza avere tempo di riposare».
Cosa avrebbe fatto per non arrivare a questa situazione?
«Avrei bloccato il campionato per qualche settimana ad inizio gennaio in attesa che la situazione ritornasse meno grave, anche per evitare che si accumulassero tanti recuperi. Nella giornata del 5 gennaio si è giocata una sola delle sette gare in calendario. La Lega non ha preso questa decisione e andrà avanti su questa strada fino al termine della stagione».
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-basket-a1-donne-un-mese-senza-gare-per-l-e-work-acosa-a-peggio-di-un-anno-faa-n32309 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione