Basket A1 donne, per Baldi un ritorno speciale a Faenza: «Dopo due anni oggi sono più matura»

Romagna | 03 Luglio 2022 Sport
«Non mi piace lasciare le cose a metà. Torno anche per questo». Parole e musica di Beatrice Baldi, che nel marzo di due anni fa, quando il Covid cancellò la stagione 2019-2020 proprio sul più bello, lasciò Faenza senza poter concludere la stagione. Lo farà l’anno prossimo, quando debutterà in A1 con la maglia dell’E-Work dopo due campionati di A2 da protagonista a Umbertide: «Quando arrivai nel 2019 avevo solo 19 anni - racconta la giocatrice veneziana - ed ero alla mia prima esperienza da senior, in un campionato che non conoscevo e che era davvero molto competitivo. Oggi torno a Faenza a 22 anni e soprattutto con due campionati interi di A2 sulle spalle, quindi sono sicuramente più esperta e pronta. Non vedo l’ora di cominciare». Fuori dal campo, in città, Baldi si era trovata davvero molto bene prima del lockdown: «Sì, è stato come essere a casa. Quando sono tornata a maggio, dopo i due mesi chiusa in casa, sono rimasta 10 giorni per godermi la città. A livello squisitamente cestistico, invece, fu un anno difficile. E’ stato difficile prendere le misure e solo quando avevo cominciato a prendere confidenza con il campo, ci siamo fermate. In questi due anni siamo cresciuti entrambi, sia io che Faenza. Umbertide è stato il mio trampolino di lancio, mi sento più matura dentro al campo ma anche fuori dal campo, anche se la A1 è un’altra cosa e sono consapevole di dovermi adattare a un minutaggio molto diverso». Qual è la più grande differenza che si aspetta di trovare nel salto di categoria? «Tra A2 e A1 c’è molta differenza a livello fisico. In A2 posso fare anche il 5, è stato il mio ruolo principale. In A1 no, mi sento più una 4, perché sotto canestro le straniere sono devastanti rispetto alla A2. So che giocherò meno rispetto a Umbertide, quindi dovrò puntare più sulla qualità che sulla quantità». Baldi ritroverà Ballardini, ma questa volta non da compagna, bensì da allenatrice: «Che effetto mi farà? Ancora non so, ma sono curiosa. Io ho scelto Faenza anche per lei. Conosco il suo carattere, so che sarà determinante per il mio debutto in A1 e so che avrà il coraggio di mettermi in campo. Da compagna era un punto di riferimento, ma lei era già un’allenatrice in campo quando giocavamo insieme». Finale sugli obiettivi da raggiungere: «Personalmente voglio lasciare il segno, essere pronta, dare un contributo, indipendentemente dai minuti. A livello di squadra, l’anno sorso c’è stato l’assestamento iniziale ed era prevedibile, ma poi si sono salvate molto bene. Quest’anno si può cominciare forte».
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-basket-a1-donne-per-baldi-un-ritorno-speciale-a-faenza-adopo-due-anni-oggi-sono-pia1-maturaa-n34561 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione