Bagnacavallo, già pronta la prossima stagione del Goldoni

Romagna | 01 Agosto 2022 Cultura
Federico Savini
Dopo due anni a dir poco complicati, riparte a Bagnacavallo il «Progetto Goldoni» condiviso dal Comune e Accademia Perduta per il teatro della città, la cui attività ripartirà all’insegna della drammaturgia contemporanea, secondo la linea del «teatro d’arte ma sempre popolare» che caratterizza la direzione di questi anni. All’interno della programmazione del Goldoni, che ha da poco «restituito alla città» anche gli spazi di un prestigioso ridotto, figurerà anche la musica, la cui stagione verrà curata come sempre da Accademia Bizantina, ma per ora è già stato presentato il cartellone della prosa, e non solo.
 
LA PROSA
Il 21 novembre il Goldoni riaprirà i suoi battenti con il nuovo spettacolo comico di Paolo Cevoli, Andavo a 100 all’ora, dedicato alla sua infanzia e a un mondo senza smartphone, apericena, raccolta differenziata e politicamente corretto. In dicembre Elisabetta Pozzi, Giovanni Crippa e Francesca Ciocchetti, saranno protagonisti di The Children, testo di Lucy Kirkwood diretto da Andrea Chiodi che mescola l’intimo e l’universale immaginando la vacanza di due ingegneri nucleari in pensione turbata da una vecchia collega. Prima della fine dell’anno andrà in scena anche Dulan la sposa, diretto da Valerio Binasco e capace di insinuarsi tra le pieghe «morali» della nostra società a partire dall’omicidio di una donna straniera. A metà gennaio toccherà alla prima del riallestimento del pirandelliano Così è (se vi pare) con Milena Vukotic e Pino Micol diretti da Geppy Gleijeses. Si tornerà alla comicità pura in febbraio, con Teresa Mannino e il suo comico Il giaguaro mi guarda storto, mentre a metà del mese sarà al Goldoni in due repliche il nuovo spettacolo co-prodotto da Accademia Perduta, con Lunetta Savino protagonista di La madre di Florian Zeller, diretto da Marcello Cotugno, dedicato al tema delle devianze dell’amore materno…
Chiuderà il cartellone in aprile Diplomazia di Cyril Gely, produzione del Teatro dell’Elfo con Ferdinando Bruno ed Elio De Capitani nei ruoli di un generale nazista e un console svedese che si affrontano in merito all’ordine di radere al suolo Parigi.
 
TEATRI D’INVERNO
È la novità di quest’anno di Accademia Perduta, che traccerà una virtuale «mappa» fatta di spettacoli nei teatri di Bagnacavallo, Cervia, Faenza, Forlì e Meldola. «La rassegna «Teatri d’Inverno» sarà interamente dedicata alla drammaturgia contemporanea, con una trentina di spettacoli previsti.
Al Goldoni il 26 novembre sarà anzitutto di scena Ascanio Celestini, con il suo Museo Pasolini, mentre il 6 dicembre Daniela Giovanetti e Alvia reale presenteranno Cuòre: sostantivo maschile di Angela Di Maso, tra autobiografia e incubi. Tutto sua madre con Gianluca Ferrato è la prova d’attore che scardina alcuni luoghi comuni sulla sessualità in programma il 17 dicembre. Il 19 gennaio Maurizio Donadoni presenterà il «documentario teatrale» Matteotti Medley, dedicato al primo martire dell’antifascismo italiano, mentre il 28 febbraio il centro teatrale Mamimò porterà in scena Stelle nere, di e con Fabio Banfo e dedicato a una coppia di attori italiani degli anni '30 che continuarono a girare film per la Repubblica di Salò fino al 1944.
 
FAVOLE
Come di consueto, la programmazione per i bambini al Goldoni partirà durante la festa di San Michele, il 29 settembre alle 16 con Il lupo e i sette capretti di Tanti Cosi Progetti e Re tutto cancella (il 2 ottobre) di Teatro Perdavvero.
Il cartellone dedicato alle «Favole» partirà il 6 novembre alle 17 con Le avventure di pesce Gaetano della compagnia Giallo Mare Minimal Teatro, per proseguire il 20 novembre con C’era 2 volte 1 cuore del Tib Teatro e chiudersi il 4 dicembre con gli Abbracci della la compagnia Teatro Telaio.
 
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-bagnacavallo-gia-pronta-la-prossima-stagione-del-goldoni-n34985 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione