settesere it notizie-romagna-adumasa-di-cristiano-cavina-un-laboratorio-aperto-di-scrittura-sulle-pagine-di-settesere-n31483 001
Vai a http://emiliaromagnacultura.it/
Vai a https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/

«Dumas» di Cristiano Cavina, un laboratorio aperto di scrittura sulle pagine di Settesere

Romagna | 12 Novembre 2021 Dumas
dumas-di-cristiano-cavina-un-laboratorio-aperto-di-scrittura-sulle-pagine-di-settesere
Cristiano Cavina
La regola migliore per imparare - o migliorarsi - a scrivere, è abbastanza semplice, così semplice che si può tagliare con un grissino. Si riassumere in una parola sola: scrivere.
Poi c’è la seconda regola, che sarebbe leggere, ma a quella arriviamo dopo.
Scrivere, dicevo. Detto così, sembra anche facile. Uno prende carta e penna, o apre il pc o tira fuori la vecchia macchina da scrivere dalla soffitta, è comincia. Vualà; fatto.
Il problema è che tutto nella vita cospira per toglierci tempo da dedicare alle nostre passioni (o fisse, o manie, a seconda dei gradi di coinvolgimento). Uno vorrebbe anche scrivere, ma prima ci si mette la famiglia, poi il lavoro, poi la famiglia e il lavoro insieme; insomma, una serie di impegni quotidiani fa di tutto per tenerci lontani dalle storie.
Senza contare che spesso manca la motivazione; vale per ogni cosa, se non hai un valido motivo per cui metterti lì con la testa, si rimanda. E a forza di rimandare... la macchina da scrivere finisce in soffitta, per esempio.
Dumas offre questo: il pretesto per dedicarsi regolarmente alla scrittura. In più, Dumas mostra alcuni strumenti che possono essere utili per migliorarsi; da delle dritte.

COME FUNZIONA
Tratteremo su Dumas i temi e gli aspetti della scrittura (non dirò più «creativa», perché scrivere è sempre e comunque quella cosa lì, anche se si tiene un diario: c’è sempre un atto di creazione o di modifica della realtà; nel caso del diario, tagliare ciò che non vale la pena raccontare), ma non resterà qualcosa di teorico; sarà aperto ai vostri racconti. A settimane alterne useremo i testi che ci verranno inviati per trattare i vari argomenti che incontreremo strada facendo. In questa pagina troverete la mail a cui mandarli. Ovviamente solo in formato digitale, non spedite carta alla redazione del giornale, che di fogli ne hanno già a sufficienza.
Attenzione: Dumas non è uno svuota cassetti, non inviateci il romanzo che avete scritto alla fine delle superiori o la raccolta di racconti sulla vita del prozio di Viserbella; non leggiamo manoscritti. Gli unici racconti che leggeremo saranno quelli a tema. Funziona un po’ come a scuola: daremo un compito - un esercizio di scrittura - e a quello bisognerà attenersi (la differenza con la Scuola è che potete non fare il compito; e se non lo fate, non prenderete nessun brutto voto in pagella).
Per nessuna cosa si nasce ‘imparati’, e il raccontare per iscritto non fa differenza. È uno sport, e come tutti gli sport richiede passione, allenamento, voglia di misurarsi e mettersi in gioco; tutto si può imparare, tranne la voglia di farlo. Se non si ha voglia di scrivere, nessuno può darla. Per tutto il resto, c’è mastercard. Scherzo. C’è Dumas: un piccolo campo di allenamento. Una palestra, con le parole al posto degli attrezzi.
Ah, il direttur non vuole che lo dica, ma potrebbe anche essere che sia la prima rubrica di scrittura creativa della galassia. Facciamo del sistema solare, via.

I RACCONTI
I racconti offriranno spunti per parlare di scrittura creativa; non verranno riprodotti integralmente - magari ne condivideremo qualche immagine sulla pagina.

PERCHÈ DUMAS
Perché è un bel nome e perché è il nome di un grande scrittore. E non solo. È strano che in Italia non ci siano statue di Dumas in ogni città: ha pagato l’impresa dei mille e le loro famose camicie rosse, per dire. È sbarcato in Sicilia con Garibaldi (però non viaggiavano insieme. Dumas era su un battello al seguito carico di armi, palle di cannone e prostitute. Era un tipo così...).
Ecco, Dumas faceva cose particolari, oltre che scrivere. Tra l’altro pochi sanno che era di colore. Dumas era nero. È una delle tante storie sugli scrittori che potrebbero venire fuori in questo nostro viaggio, tra l’altro.

(dal 12 novembre, ogni venerdì in edicola con Settesere)
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
buongiorno Morena. E' già stato pubblicato sul numero in edicola. La consegna è per domenica 21
Commenta news 16/11/2021 - settesere
Buongiorno , chiedo scusa , ma il presente solo per sapere se il primo spunto di scrittura verrà pubblicato il 19/11 . Solo perché sono interessata e vorrei seguire tutto dall'inizio . grazie mille e scusate.
Commenta news 15/11/2021 - Morena
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-romagna-adumasa-di-cristiano-cavina-un-laboratorio-aperto-di-scrittura-sulle-pagine-di-settesere-n31483 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione