Vent’anni di danza urbana con «Ammutinamenti»

Ravenna | 08 Settembre 2018 Cultura
ventaanni-di-danza-urbana-con-ammutinamenti
Torna Ammutinamenti, festival di danza urbana e d’autore a Ravenna dall’8 al 18 settembre: strade, piazze, musei, biblioteche, teatri saranno invasi da performance di danza urbana. XX edizione per l’associazione Cantieri che promuove la giovane danza d’autore con gli artisti e i coreografi più interessanti del panorama nazionale e internazionale.   Ammutinamenti è ideato da Selina Bassini e Monica Francia dell’associazione Cantieri, affiancate nella direzione da giovani curatrici, cresciute all’interno dell’associazione. Come da tradizione è la giovane danza la protagonista del Festival attraverso i lavori di talenti che si intersecano con le performance di compagnie e coreografi già affermati. Ammutinamenti XX ha scelto tre spettacoli come portabandiera dei valori che porta avanti: una visione partecipata, una guerriglia, una presa in carico della vita nella sua bellezza e dolore: R.Osa – 10 esercizi per nuovi virtuosisimi di Silvia Gribaudi (lunedì 10, ore 21, Almagià), Sopra di me il diluvio di Enzo Cosimi (martedì 11, ore 21, Almagià), Òmnira della greca Stella Spyrou (sabato 8, ore 17.30, piazza San Francesco). Così la manifestazione racconta la sua linea di esistenza/resistenza di un’umanità femminile/maschile, trascrive diverse fenomenologie di appartenenza, lontane dalle logiche del potere consolidato e dagli stereotipi culturali e dichiara il suo perpetuo ammutinamento, oltre alla libertà poetica di costruzione del mondo. Fulcro del Festival è da sempre la «Vetrina della giovane danza d’autore», da giovedì 13 a sabato 15. Protagonisti giovani autori e compagnie emergenti, selezionati dai più importanti operatori della danza nazionale che fanno parte della rete Anticorpi XL. Dal 2007 la Vetrina è la prima azione di questo network, che attualmente coinvolge 37 operatori di 15 regioni. La Vetrina ha permesso di far emergere la vitalità della danza italiana e dei nuovi autori, che si sono via via affermati sulla scena. Ha rappresentato il terreno di coltura di un nuovo sistema-danza in grado di dar voce alle realtà produttive meno sostenute. Agli spettacoli della Vetrina si alternano performance dei coreografi e delle coreografe Silvia Gribaudi, Enzo Cosimi, Stella Ariadne Spyrou, Francesco Capuano e Nicola Picardi, gruppo nanou, Daniele Ninarello, Andrea Costanzo Martini e Daniele Albanese. Info www.festivalammutinamenti.org.
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravenna.confcooperative.it
Vai a https://www.decoindustrie.it
Vai a https://www.teleromagna.it
Vai a https://www.trony.it/online/laws/Offerta-lavoro-dml-programmatore-faenza-15-11-2016
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

via Zanelli, 8
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544 1880790
Faenza - tel. 0546 20535
E-mail: pubblicita@settesere.it
Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione