Tutta la musica del mondo al Socjale

Ravenna | 12 Gennaio 2018 Cultura
tutta-la-musica-del-mondo-al-socjale
Riesce ad essere coerente a sé stesso ma anche pieno di sorprese, e certamente variegato, il calendario dell’inverno e della primavera 2018 al Teatro Socjale di Piangipane, che quest’anno ha rinnovato la direzione artistica e attraversa quindi una fase importante della sua gloriosa storia, che proprio nei mesi scorsi ha per la prima volta sperimentato, a fianco dei concerti, la dimensione teatrale tout-court.
Venerdì 12 si parte all’insegna dell’italianità con Le Div4as-ItalianSopranos in «Aria: L’Italia a tempo di musica», viaggio tra le melodie che hanno reso grande il Belpaese nel mondo della musica. Venerdì 19 un progetto locale dal respiro a dir poco internazionale con la Classica Orchestra Afrobeat del percussionista Marco Zanotti sarà a Piangipane per riproporre il successo del proprio omaggio «barocco» all’afrobeat di Fela Kuti. Il 26 gennaio arriva a Piangipane Cisco, funambolico ex leader dei Modena City Ramblers con i brani del suo album «Il Dinosauro», mentre il 2 febbraio La Storia di Romagna porterà in scena… la Storia di Romagna! La grande orchestra sarà infatti sul palco con Riccarda Casadei per la serata speciale «La musica romagnola a teatro», omaggio all’universo musicale e iconografico del liscio.
Il 9 febbraio, per Carnevale il Socjale proporrà il piccante Burlesque Show con Vera Dragone & Giuditta Sin nello spettacolo «Live Concert and Burlesque Tableau Vivant». Viene invece dall’X Factor britannico Jennifer Phillips, quotata cantante che sta emergendo nel panorama black internazionale, seguita il 23 febbraio dalla Tango Spleen Orquesta, in cui militano veterani argentini come Mariano Speranza e Oscar Benavidez. Il 2 marzo Daniela Piccari, Dimitri Sillato e Andrea Alessi omaggeranno la grande Edith Piaf, mentre il 9 marzo Raimondo Raimondi presenterà l’album etno-jazz «Isole».
Tra il jazz, la canzone italiana e l’argentina si snoderà poi l’evento clou della stagione, ossia il concerto spettacolo «Parientes», che il 16 marzo porterà al Socjale Peppe Servillo degli Avion Travel, accompagnato dal piano di Natalio Mangalavite e dai sassofoni di Javer Girotto. Il 23 marzo concluderà la stagione musicale il cantautore Zibba, già visto a Sanremo e affermato da anni nella scena indipendente tricolore.
Il teatro ripartirà invece sabato 27 gennaio, con Il Riding Tristocomico di Arianna Porcelli Safonov che promette di «defibrillare la mente attraverso il sorriso intelligente». Il 3 febbaio Giorgio Comachi porterà in scena il suo omaggio alla Romagna di Casadei con «Secondo lui. L’Amore ai tempi del Valzer», spettacolo che racconta un territorio, lo spaccato di un’epoca, del costume, della società del dopoguerra. Il 3 marzo Roberto Mercadini e Fiorenzo Mengozzi saranno protagonisti di «Uomo a vapore», spettacolo dedicato al «digitale» nel mondo di oggi e al bisogno di «lentezza» che ci attanaglia sempre più.
Dal 23 gennaio partiranno anche i «Martedì del Socjale», serate dedicate agli artisti e alle associazioni del territorio ravennate, con ingresso 5 euro e spettacoli dalle 21.30. Il 23 gennaio si partirà con la proiezione di Rolling Stones Olè Olè Olè: Viaggio in America Latina, a cura del Soundscreen Film Festival. Il 30 gennaio in collaborazione col Cisim di Lido Adriano la scuola rap della struttura porterà sul palco i suoi allievi, in una jam all’insegna del freestyle. Il 8 febbraio il Socjale celebrerà i 150 anni dalla morte di Gioacchino Rossini, con un concerti dei solisti del Teatro Comunale di Bologna, mentre il 13 febbraio toccherà di nuovo a un film musicale: Nick Cave & The Bad Seeds: One More Time With Feelings. Il 20 febbraio spazio alla musica, con il concerto «La Regina del Florida» di Serena Bandoli, con le canzoni di Vinicio Capossela, con Marco Cavina (violino), Francesco Gaddoni (violoncello), Stefano Ricci (contrabbasso) e Paolo Arfelli (batteria). Ancora un concerto il 27 febbraio, con il cantautore Giacomo Scudellari in «Di luna, sambuca, Provenza e tutto lo stretto necessario», sul palco con la cantautrice francese Emmanuelle Sigal. Il 13 marzo di nuovo un film musicale: Pearl Jam: Let’s Play Two, prima dell’appuntamento conclusivo di questa rassegna, il 20 marzo, con la danza di Cantieri e i suoi «appunti per nuovi innesti tra antico e contemporaneo», con i gruppi informali e le scuole di danza del territorio.
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravenna.confcooperative.it
Vai a https://www.teleromagna.it
Vai a https://www.trony.it/online/laws/Offerta-lavoro-dml-programmatore-faenza-15-11-2016
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

via Zanelli, 8
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544 1880790
Faenza - tel. 0546 20535
E-mail: pubblicita@settesere.it
Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione