Calcio C, per il Ravenna c'è una doppia chance da sfruttare con un Gudjohnsen in più in attacco

Ravenna | 08 Febbraio 2019 Sport
calcio-c-per-il-ravenna-cau-una-doppia-chance-da-sfruttare-con-un-gudjohnsen-in-pia1-in-attacco
Il bomber dagli occhi di ghiaccio. Il Ravenna, nell’ultimo giorno della finestra di mercato invernale, ha tesserato l’attaccante che viene dal freddo, Sveinn Aron Gudjohnsen, islandese classe 1998. La speranza in casa giallorossa è che la punta abbia almeno un decimo della classe e della caparbietà del padre: Sveinn è il figlio di Eidur, un campionissimo che ha militato tra le altre nelle fila del PSV, Monaco, Chelsea e che ha vinto una Champions League nel 2008/09 col Barcellona. Il 21enne è arrivato in prestito fino al prossimo 30 giugno dallo Spezia, che lo ha prelevato a titolo definitivo la scorsa estate. Il primo isalndese della storia bizantina è cresciuto in Spagna nei settori giovanili del Barcellona e del Gavà, mentre nella scorsa stagione ha giocato nella massima divisione del suo paese con il Breidablik, dove ha realizzato cinque reti in diciannove apparizioni. Gudjohnsen è un corazziere mancino di 190 centimetri, è in possesso di una buona tecnica che gli consente di operare anche da trequartista o da seconda punta. In questa prima parte di annata con lo Spezia ha collezionato otto apparizioni, corollate da un pregevole assist di tacco. Il suo ingaggio colma la casella lasciata vuota dall’addio di Andrea Magrassi, che in Romagna non ha trovato lo spazio e la visibilità che cercava, e che è stato ceduto alla Cavese. L’islandese rivestirà il ruolo di attaccante di riserva e sarà il primo cambio di Galuppini e Nocciolini. Del resto, in questo momento, è impensabile lasciare giù una delle due punte titolari, che anche sabato scorso hanno confermato il loro valore. Galuppini in particolare ha offerto una prestazione monstre nel pantano del Benelli sabato scorso contro l’ostica Fermana, e ha anche realizzato il gol vittoria per l’ 1-0 finale. L’undici di Foschi ha così finalmente ritrovato il successo che mancava da sei turni: «E’ stata una vittoria importantissima - commenta il coach - abbiamo interpretato la partita nel migliore dei modi su un campo in quelle condizioni. Ci siamo rimboccati le maniche ed abbiamo lottato su ogni pallone, cercando di sfruttare ogni occasione per portare il match dalla nostra parte. Abbiamo concesso davvero poco agli avversari e questa deve essere la nostra forza».
Per dare continuità alla vittoria sulla Fermana, il Ravenna potrà sfruttare un’interessante doppia occasione ravvicinata. Sabato alle 16.30 i giallorossi saranno di scena in casa della Sambenedettese, undicesima con 32 punti, tre meno di loro. Martedì 12 febbraio alle 18.30, invece, al Benelli arriva la Giana Erminio, terzultima a quota 21, che sta attraversando un lungo periodo di crisi, con il successo che manca da ben dodici giornate. La sfida con la Sambenedettese riporta alla mente dei supporters bizantini dei dolcissimi ricordi, risalenti allo scorso ottobre e alla gara contro i marchigiani del girone d’andata. Quella è stata la partita del «barbabomber» Nocciolini, autore della doppietta decisiva e di una prova impeccabile. Inoltre l’undici di Foschi nell’ occasione ha centrato la terza vittoria consecutiva dopo un inizio di campionato un po’ stentato. Nella passata stagione al contrario i due match contro i marchigiani fanno riaffiorare spiacenti memorie: il Ravenna ha perso entrambi gli incontri con il medesimo punteggio (2-1). Prima di allora la contesa tra le due rivali mancava da ben dieci anni, vale a dire dalla stagione 2008/09: al Benelli la gara terminò in pareggio (1-1), mentre al Riviera delle Palme i giallorossi di Atzori si imposero di misura (0-1).
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.romagnafiere.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi editoria L. 250/90


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione