Basket A2, la carica di Montano: "OraSì, a Roseto riprendiamo la marcia"

Ravenna | 30 Novembre 2018 Sport
basket-a2-la-carica-di-montano-aorasa-a-roseto-riprendiamo-la-marciaa
Stefano Pece
L’OraSì è uscita dal campo del Pala Dozza sconfitta ma non ridimensionata, anzi. La squadra di Mazzon ha giocato alla pari per oltre mezzora contro la capolista imbattuta e, a detta di molti, è stata la squadra che ha messo più in difficoltà la Fortitudo fino ad ora. Pertanto è quasi deluso Matteo Montano, il migliore in campo, quando commenta la partita: «Ci avevamo creduto - spiega l’ex di turno -. Abbiamo fatto una buonissima partita per 35 minuti, poi loro hanno alzato l’intensità e questo ci ha messo in difficoltà: non abbiamo più eseguito gli schemi nella maniera giusta. Piccoli errori, come un blocco sbagliato o un giocatore che si trovava dove non doveva essere, tutte cose che ci hanno impedito di eseguire i giochi nella maniera giusta. Usciamo a testa alta, ma con un po’ di amarezza».
Da fuori però è sembrato che Smith abbia forzato troppo la soluzione individuale in alcuni momenti importanti dell’ultimo quarto: «Secondo me è la squadra che non è stata in grado di aiutarlo. Se non si eseguono gli schemi come si dovrebbe, poi diventa difficile per il terminale offensivo trovare un tiro facile. A volte dal di fuori sembra che forziamo alcune situazioni, ma non è così, e va dato merito di questo anche alle letture della difesa della Fortitudo».
Montano: 23 punti (con percentuali vicine al 60% dal campo), 2 rimbalzi, un assist e una palla recuperata. Ci teneva a fare bene davanti a Martino e al pubblico della Fortitudo? «Per mia natura sono sempre motivato, ma c’è anche da dire che contro la Fortitudo non avevo mai giocato bene in precedenza e ci tenevo a fare bella figura. Devo dire che rispetto al passato mi sento anche più rilassato quando entro in campo contro di loro, e giocando senza tensioni le cose riescono meglio».
Ha messo in campo grande motivazione infatti e in un frangente è arrivato quasi allo scontro fisico con Cinciarini: «È stato un semplice scontro di gioco in un momento importante della partita. Io non sono uno che si tira indietro ed è stato solo un attimo di puro agonismo. Ma è finita lì e non c’è niente di personale con Cinciarini». Questa partita vi lascia più amareggiati o più convinti dei vostri mezzi? «Ci deve dare la consapevolezza che se giochiamo come nei primi 35 minuti del Pala Dozza, possiamo giocarcela con tutti. Questa partita però non è un caso a sé, è il risultato del lavoro di tante settimane in cui ci siamo impegnati molto. Lo avevano già dimostrato le tre vittorie precedenti, non può che confermarlo questa gara».
Una parola sulla prossima avversaria, Roseto (in casa della quale l’OraSì giocherà domenica 2 alle 18): «La classifica di Roseto è piuttosto ingiusta. Da quello che ho visto, ha sempre giocato alla pari con tutti: anche domenica scorsa, a un minuto dalla fine era in vantaggio a Imola, e ha perso soltanto nel finale. È una squadra che fa del proprio palazzetto il suo fortino e ci sarà da stare attenti. Tuttavia noi vogliamo confermare tutte le sensazioni positive trasmesse a Bologna».
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravenna.confcooperative.it
Vai a https://www.decoindustrie.it
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

via Zanelli, 8
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544 1880790
Faenza - tel. 0546 20535
E-mail: pubblicita@settesere.it
Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione