Con gli «House concert» di Faenza parte la stagione della musica in luoghi inusuali

Faenza | 13 Aprile 2018 Cultura
con-gli-house-concert-di-faenza-parte-la-stagione-della-musica-in-luoghi-inusuali
Federico Savini
Con i primi caldi, le «sale da concerto» cedono il posto ai palchi allestiti all’aperto ma anche a location più insolite ed eterodosse. Non è solo una particolarità di stagione ma in Romagna - territorio che ha seminato la sua musica tradizionale tra le aie e le balere – è proprio un caposaldo della creatività sul versante dell’intrattenimento. Con gli House Concert del fine settimana a Faenza parte una stagione che fino all’estate promette concerti in luoghi non convenzionali, fra conferme e novità.

HOUSE CONCERT
In occasione del Festival della Comunità Educante (vedi approfondimento in cronaca) e in concomitanza con gli eventi dei 18 anni della casa della Musica (vedi breve in pagina), il Mei organizza a Faenza un fine settimana di concerti letteralmente casalinghi, gli House Concert appunto, fenomeno cresciuto in questi anni a testimonianza della deriva delle nicchie che ha preso la musica dopo l’avvento della rete.
Sabato 14 si parte alle 18.30 nella location convenzionale del Prometeo, con Bruno Orioli (Vinsanto, Biskers, ex Saluti da Saturno) che presenta le canzoni del suo nuovo disco «Qualche giorno di vantaggio». Alla stessa ora, presso l’associazione Pacha mama in via Emilia Levante 82/1 suoneranno gli A.ER.A con il loro piglio busker tra la Romagna e l’Abruzzo. Alle 20.30 al Prometeo spazio ai racconti musicali di Francky e Nico, mentre alla Casa del Popolo si salterà con il balfolk dei Ballabò. Sempre in serata nel cortile di via Emiliani 2 i Sudestrada daranno un suggestivo saggio del loro dreampop, il cantautore Andrea Manica con il musicoterapeuta Michele La Paglia suonerà nel cortile di corso Europa 79, mentre i faentini Onde Radio porteranno il loro ricco repertorio al Rione Verde. Alla Casa Kaleidos (via Formicone 1) suoneranno infine i genovesi Simon Dietszche, storica band underground italiana degli anni ’80.
Da segnalare che il Mei, in occasione del prossimo Borgo Indie, il 26 e 27 maggio a Brisighella, sta organizzando un festival della canzone dialettale italiana.
UNA STAGIONE FUORI SALA
Sono stati in programma per tutto l’inverno e proseguono, a maggior ragione, nella bella stagione i concerti blues all’ora dell’aperitivo alla Ale House di Faenza. Sabato 24 marzo, ad esempio, ha suonato in vetrina Jimmy Villotti, mentre il prossimo 21 aprile la rassegna terminerà con i Bluesfire. Un evento che non ha, invece, alcun bisogno si presentazione, è La Musica nelle Aie, che tornerà a Castel Raniero dal 10 al 13 maggio, con concerti tutti da ballare all’aperto, nei cortili e tra i filari, possibilmente a piedi scalzi. Edizione molto mediterranea quest’anno, con i Taranterrae giovedì 10 maggio, Mi Linda Dama e Malanova venerdì 11, i Folknotes, L’Istrice e il grande Ambrogio Sparagna sabato 12 e il concorso con venti gruppi la domenica, con il finale tutto per il blues romagnolo di Vince Vallicelli.
In Bassa Romagna, il 25 aprile da qualche anno si festeggia in modo insolito, grazie a Primola di Cotignola e alla bella iniziativa «Sul Senio della Memoria», una camminata sul rivale del fiume che parte in contemporanea da Cotignola e Alfonsine. Alle 10.30 al cippo di Lugo ci saranno Gianni Parmiani e alcuni musicisti classici, a mezzogiorno a Borgo Pignatta suoneranno Eloisa Atti, Giacomo Toni e Moder con tre brani inediti, mentre alle 15.15 a Fusignano si terrà un concerto di musica klezmer, per chiudere con l’orchestra Vobo a Rossetta alle 17.
Si avvia alla conclusione della stagione anche il Kinotto, circolo «casalingo» a Borgo Masotti, con i concerti dei Manifesto (14 aprile), Trio Mezcal (15 aprile), Fakir Thongs + Distillerie Italiane (21 aprile) e il bravissimo cantautore e chitarrista Giulio Cantore (22 aprile), mentre luoghi veramente insoliti per i concerti sono quelli che ripropone la nuova edizione di «Ingranaggi Festival», manifestazione itinerante promossa da Radio Sonora che ha la particolarità di svolgersi all’interno di aziende. Il 27 aprile si partirà da Alfonsine con la indie-rock band Io e la Tigre (il 4 maggio il Duo Bucolico da Caravita a Bagnacavallo, 11 maggio l’Exotico ensemble alla coop Braccianti di Fusignano, 18 maggio La stanza di Greta alla segheria Vergnani di Cotignola, 25 maggio Youbrass ensemble da Lectron a Lugo). E mentre si chiude a Faenza la stagione jazz dello Zingarò, in centro a Ravenna il Fargo continua a proporre live molto intimi di artisti anche internazionali, come la cantautrice ucraina dallo stile hawaiiano Jerry Springle, che suonerà sabato 14 alle 18. A proposito di Fargo, a Marina di Ravenna è tempo di scaldare i motori per l’Hana-bi, che ha già in programma le newyorkesi Baby Shakes il primo maggio, il 13 toccherà al rock duro e puro dei Lords of Altamont e il 26 luglio al cantautore americano Ryley Walker, un grande del presente. Questo senza dimenticare il festival Beache’s Brew, con un grande palco in spiaggia dal 4 al 7 giugno, e nomi di rientro dal Primavera Sound.
Rimanendo su Marina, sono partiti i concerti in spiaggia, all’ora dell’aperitivo, anche al bagno Peter Pan, che sabato 14 farà esibire gli psichedelici e localissimi Cacao, il 21 aprile i Jarred, The Caveman e il 27 aprile Enrico Farnedi con il suo omaggio a Lucio Dalla. E’ ancora da svelare – ma c’è già stata un’anteprima – la line-up del prossimo Modulo Fest, sofisticata rassegna di musica elettronica cervese, che negli scorsi anni ha contribuito alla riscoperta di luoghi abbandonati e suggestivi come il vecchio Centro Climatico Marino, la Colonia Montecatini e il mitico Woodpecker. E intanto, in giugno, torneranno le «recondite armonie» alla cava Marana di Brisighella
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravenna.confcooperative.it
Vai a https://www.decoindustrie.it
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

via Zanelli, 8
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544 1880790
Faenza - tel. 0546 20535
E-mail: pubblicita@settesere.it
Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione