Cofra, nuovo pet food e restyling a Le Cicogne, bar nel punto vendita Faenza 1

Faenza | 18 Febbraio 2017 Economia
cofra-nuovopet-food-e-restyling-a-le-cicogne-bar-nel-punto-vendita-faenza-1
«Abbiamo chiuso un anno positivo, con una ripresa anche del punto vendita del centro commerciale de Le Cicogne che già ha visto un miglioramento negli ultimi mesi del 2016 e ha iniziato bene il 2017. Per noi sarà un anno ricco di novità: giovedì 30 marzo aprirà il bar a marchio Conad nel punto vendita Faenza 1, mentre sabato 8 aprile il negozio pet food (cibo per animali) a Le Cicogne. Tra le due attività assumeremo una decina di persone che si aggiungeranno alle 220 attualmente in organico. Da luglio, sempre sotto la guida di Conad, partiranno i lavori di rifacimento della galleria che pensiamo di inaugurare in autunno. I riscontri sono positivi e ci fanno ben sperare». Il presidente Celso Reali sintetizza così l’andamento della cooperativa di consumatori Cofra di Faenza che conta oltre 40mila soci e circa 54 milioni di euro (iva inclusa) di fatturato.
Si tratta di una serie di investimenti importanti, «allineati a quelle che sono le linee strategiche di Conad - sottolinea Reali -. Ovviamente ci dà soddisfazione il fatto che siamo tra i primi nel pet food e tra i primi nei bar gestiti di Cia-Conad che ha un management di primissimo piano».
Il 2016 ha confermato un trend positivo, «con un lieve aumento del giro d’affari complessivo dei nostri sette negozi e chiuderemo con un piccolo utile - continua il presidente -. Cofra è uscita dal pantano della crisi che l’aveva attanagliata nel 2012/2013, anche se siamo ancora lì che lottiamo. La clientela si conferma molto attenta a qualità e convenienza. 
Positivo l’andamento di Bricofer «che è cresciuto molto a Le Maioliche dove ha raggiunto i 3,5 milioni di fatturato (iva inclusa) e ha confermato nello storico punto vendita di via Volta ottime performance e un fatturato di 2,5 milioni di euro».
I punti vendita che vanno meglio «sono quelli di Brisighella, in forte crescita, Riolo, Cotignola e Casola. Nonostante la zona, anche Ravenna sta migliorando e oggi ha un buon andamento. A Faenza abbiamo avuto le difficoltà maggiori a causa dell’eccessiva concentrazione della concorrenza, ma è in ripresa e, come dimostrano gli investimenti, crediamo di avere risultati ancora migliori in futuro».
Il 2017 sarà «un anno di consolidamento e svolta - si auspica Reali -. Oltre agli investimenti, puntiamo a un’ulteriore crescita professionale dei nostri dipendenti che sono una risorsa fondamentale. Stiamo rispondendo alle sfide del mercato e i freschi sono la sfida principale, anche grazie anche alla crescita del biologico e del settore vegano con un forte impegno nei prodotti a marchio che ha un grande rapporto qualità prezzo e dà ottimi risultati».

Christian Fossi
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione