Turismo in Romagna, l'assessore regionale Corsini: «Ritorno degli stranieri e grandi eventi, stagione positiva, agosto da tutto esaurito»

Emilia Romagna | 05 Agosto 2022 Cronaca
Manuel Poletti - «Alla fine sarà un’ottima stagione estiva per la Romagna e non solo, non siamo ancora tornati ai livelli del 2019, ma l’andamento grazie anche ai grandi eventi sportivi e musicali è molto buono. Il Covid  per fortuna, nonostante l’impennata di luglio, non ha avuto effetti sulle presenze dei turisti. Le elezioni? Bisogna combattere, il centrodestra parte favorito».
Andrea Corsini, cervese, assessore regionale al Turismo e alle Infrastrutture, analizza la situazione a metà estate, dopo anni molto duri anche in Romagna per tutto il settore, causa le restrizioni da Covid.
Assessore Corsini, com’è andata la prima metà dell’estate 2022? L’ondata di Covid di luglio ha inciso negativamente?
«La stagione sta andando molto bene, l’ondata estiva di Covid non sta incidendo al momento, a livello di presenze non siamo ancora ai livelli del 2019, ma l’andamento è molto buono. Ad agosto ci sarà il pienone e a settembre sono in programma tanti eventi, i numeri sono molto positivi».
Il problema della balneabilità è risolto o si rischiano altre interruzioni?
«Arpae ha fatto bene il suo lavoro, ci sono state più cause concomitanti, in 20 ore però è rientrato tutto. Adesso stiamo monitorando la situazione, ma il miglioramento è netto e già domenica scorsa in molti facevano il bagno. Continueremo a vigilare tutta la stagione».
Già in primavera anche le città d’arte erano piene…
«Anche le città d’arte sono ripartite, sono andate molto bene fino alla fine di giugno, poi in luglio e agosto i turisti scelgono più facilmente il mare e la collina».
Dalla F1 ai grandi concerti di Vasco e del Jova Beach, la spinta dei grandi eventi quanto pesa sull’andamento generale?
«I grandi eventi sportivi e musicali, dal Gran Premio di F1 a Imola in aprile in poi, sono stati il volano determinanti per questa stagione, soprattutto nella parte iniziale hanno dato una spinta straordinaria insieme a tanti eventi medi che portano però decine di migliaia di persone in regione».
Marina di Ravenna e gli altri lidi hanno superato bene l’esame del Jova Beach. E’ il viatico per altri eventi in spiaggia?
«E’ stata una prova di maturità per tutti, dal Comune al sistema delle forze dell’ordine, fino ai balneari coinvolti che hanno smontato e rimontanto tutto. Il ritorno d’immagine e d’indotto è stato notevole, per il futuro bisognerà capire che tipo di eventi in spiaggia si possono portare. Ravenna non ha l’autodromo come Imola e nemmeno il Campovolo di Reggio, quindi dovrà capire bene come e dove ospitare grandi eventi».
C’è stato il gran ritorno degli stranieri rispetto agli ultimi anni. Quali i Paesi più rappresentanti? La Guerra ha frenato i russi?
«Assolutamente, l’importanza del ritorno degli stranieri è centrale, quest’anno c’è stato un aumento molto importante da Germania, Austria, Svizzera, Francia. La scarsa presenza dei russi è dovuta molto agli effetti della guerra in Ucraina, ma la loro mancanza è stata compensata da altre nazionalità. Bene anche il mercato italiano, per la Riviera è molto fidelizzato».
Previsioni per  agosto e settembre? Complessivamente il 2019 verrà eguagliato?
«Agosto sarà da tutto esaurito o quasi in Riviera, saremo vicini al 100% delle camere prenotate. Il gran caldo, che sta penalizzando soprattutto l’agricoltura, sta invece spingendo molto i turisti verso il mare o la collina. A settembre avremo ancora tanti eventi sportivi e musicali. Alla fine sarà una stagione importante, ma difficilmente supereremo i numeri del 2019».
Viabilità, l’autunno è importante per i progetti romagnoli. La caduta del Governo Draghi cambia l’agenda?
«L’autunno sarà importante perché con la caduta del Governo Draghi avremo un forte rallentamento degli iter di approvazione, in particolare noi aspettavamo la firma del contratto di programma fra Anas e Governo, determinante per i progetti legati al territorio. Dovremo attendere il nuovo ministro e capire se ci saranno cambiamenti ai vertici di Anas, noi intanto andiamo avanti sulla parte progettuale, in maniera da essere pronti quando a Roma ci sarà il nuovo quadro politico definito».
Elezioni politiche del 25 settembre, il centrodestra parte favorito. Il centrosinistra deve puntare ad una coalizione larga per sperare di recuperare?
«Il centrodestra parte favorito perché ha un’alleanza che è già fatta, mentre il centrosinistra sta cercando di costruirla il più larga possibile. Certo, il Pd potrebbe anche ottenere un risultato di lista lusinghiero, ma se vince il centrodestra sarebbe comunque una vittoria di Pirro. Bisogna includere dal centro a sinistra, escluso i 5Stelle, sulla base di un programma condiviso, solo così potremo essere competitivi con questa legge elettorale. Gli ultimi quindici giorni saranno determinanti e poi bisognerà capire l’astensionismo, che non sarà basso, quanto peserà sul risultato finale».
 
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-emilia-romagna-turismo-in-romagna-l-assessore-regionale-corsini-aritorno-degli-stranieri-e-grandi-eventi-stagione-positiva-agosto-da-tutto-esauritoa-n35057 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione