Ravenna, la dottoressa Pezzolla: «un centro fisioterapico per cane e gatto che fa miracoli»

Emilia Romagna | 18 Settembre 2022 Qua la zampa
Elena Nencini
Se il nostro animale da compagnia, cane o gatto, subisce un incidente oppure ha problemi di natura neurologica o anche acciacchi dovuti all’età c’è una branca specifica della veterinaria che si occupa proprio della riabilitazione e della fisioterapia. Ginnastica, agopuntura, tens, laser, ultrasuoni o campi magnetici possono così venire in aiuto del nostro pet per togliere il dolore e migliorare la sua vita, spesso riuscendo anche a risolvere completamente la patologia. 
A Ravenna ha aperto quest’anno un nuovo studio di fisioterapia veterinaria che propone ai propri pazienti a 4 zampe delle vere e proprie sedute di riabilitazione. Vet&Fisio di Porta Serrata (via Anastagi 9) è gestito dalla dottoressa Roberta Pezzolla che spiega: «La fisioterapia è una tecnica antichissima che viene praticata nell’uomo da tempo, mentre in campo veterinario è solo negli ultimi 15 anni che ha cominciato a rivelarsi uno strumento utile e vantaggioso da affiancare come terapia complementare alle più note tecniche chirurgiche ortopediche e neurologiche e alle terapie mediche di tipo conservativo».
Pezzolla ha aperto il centro a marzo di quest’anno, dopo avere lavorato dal 2015 a domicilio presso i propri pazienti, a muoverla, fin dall’università: «proprio la passione, frequentavo un centro specifico a Bologna proprio per imparare le diverse tecniche e poi successivamente ho fatto diversi corsi di formazione in questo campo».
Di che pazienti si tratta?
«Principalmente cani e gatti. I pazienti che hanno bisogno della fisioterapia veterinaria sono in maggioranza cani ma capita sempre più spesso di trattare anche gatti. La fisioterapia nasce con l’obbiettivo di alleviare il dolore, ridurre gli stati infiammatori, migliorare il tono muscolare, l’equilibrio e la coordinazione in modo da ottenere un recupero fisico funzionale e che punta a migliorare la qualità della vita dell’animale nel minor tempo possibile.
La fisioterapia si occupa quindi della prevenzione, della cura e della riabilitazione dei cani e dei gatti che presentano patologie ortopediche, muscolari, articolari o scheletriche, neurologiche, di accrescimento che limitano i movimenti del corpo, che rendono difficoltosa la deambulazione; è inoltre fondamentale per accelerare i processi di guarigione ed il ritorno alla normale attività per tutti quei pazienti che sono andati incontro a traumi o che hanno subito interventi chirurgici».
Quali sono i vostri pazienti?
«Il tipico cliente è il bassotto, animali che spesso hanno un’ernia del disco, essendo una razza distrofica predisposta. Più generalmente mi rivolgo a animali neurologici che possono avere un’ernia del disco, lesioni ai nervi, mielopatia neurodegenerativa, oppure displasia dell’anca. Alcune tecniche fisioterapiche possono essere utilizzate nella gestione del paziente anziano che spesso seguo tutta la vita, dei pazienti obesi con difficoltà di movimento e di qualsiasi cane che voglia mantenersi in forma. I gatti che arrivano da me hanno spesso problemi dovuti a incidenti stradali, sia neurologici che ortopedici.  Un altro caso riguarda invece gli animali che fanno sport che possono avere bisogno di una preparazione fisica ad hoc».
Una storia a lieto fine?
«Sicuramente per i gatti, la storia di Giulio mi è rimasta impressa: era stato investito con conseguente frattura della colonna vertebrale, ed era rimasto completamente paralizzato agli arti inferiori. Dopo l’intervento chirurgico alla colonna abbiamo fatto tens, manipolazioni passive, tecar, esercizi propriocettivi. Dopo due o tre mesi è tornato a camminare. Non sembrava che potesse recuperare, i gatti son esseri divini, hanno 9 vite». 
E per i cani?
«Arrivò da me un cane diabetico, Kira, che rischiava la soppressione. Ero l’ultima speranza: se non gliela rimettevo in piedi il padrone sarebbe stato costrtto a sopprimerla. Era un cane di grossa taglia, di circa 50 chili, 12 anni. A causa della sua obesità aveva sviluppato il diabete che le ha dato ulteriori complicazioni: non muoveva più i posteriori, era paralizzata, con piaghe da decubito. Abbiamo impostato un piano per farla dimagrire e poi pian piano ha ripreso a camminare, ci sto ancora lavorando perchè fa fatica ad alzarsi da sola e i proprietari la aiutano con un sospensore. Il prossimo obiettivo è farla tirare su da sola. Adesso il diabete è sotto controllo, naturalmente i proprieteari, l edanno un’alimentazione dedicata e cercano di farla camminare di più».
Lavora da sola?
«Si, ma collaboro con un’agopunturista, i pet non si spaventano, anzi alcuni  si addormentano. Può essere utile anche in casi di incontinenza urinaria, dovuti a ernia del disco o traumi spinali che possano portare a una compromissione dei nervi che regolano la pipi. L’agopuntura aiuta nel riequilibrare la minzione».
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-emilia-romagna-ravenna-la-dottoressa-pezzolla-aun-centro-fisioterapico-per-cane-e-gatto-che-fa-miracolia-n35581 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione