Vai a https://www.regione.emilia-romagna.it/ucraina
Vai a  https://www.agriturismo.emilia-romagna.it/

Ravenna, Donati (Insieme a te): «l’offerta a Punta Marina si integra con gli appartamenti»

Emilia Romagna | 18 Giugno 2022 Cronaca
Elena Nencini
Da quest’anno alla spiaggia si aggiungono anche tre appartamenti completamente accessibili per offrire a persone affette da gravi patologie mediche e ai loro familiari la possibilità di una vera vacanza. Una struttura, quella gestita dall’associazione di volontariato “Insieme a te”, che ha lasciato a bocca aperta anche il ministro alla disabilità Erika Stefani. 
A fondare l’associazione Debora Donati  insieme al marito Dario, ammalato di Sla e scomparso da pochi anni: nel 2018, dopo l’assegnazione della spiaggia a Punta Marina da parte della Regione Emilia Romagna e del Comune di Ravenna, apre il bagno “In spiaggia insieme a te”. In Italia esistono solo altre 3 strutture di questo tipo, Donati ci racconta le novità e del desiderio di offrire una vita normale a chi è affetto da gravi patologie.
Un inizio di stagione a pieno ritmo?
«Inauguriamo finalmente i 3 appartamenti che si trovano a Punta Marina. E’ un intervento di recupero della ex scuola materna Il Faro, sono strutture totalmente accessibili ai disabili. Possono ospitare tre famiglie fino a 6 familiari per ogni unità, senza alcuna barriera architettonica. Ogni appartamento è stato arredato grazie al crowdfunding che ha raccolto quest’inverno 41mila euro per attrezzature idonee come letti reclinabili, sollevatori, sedie docce».
Lo stabilimento balneare quando riaprirà?
«La spiaggia apre sabato 18 giugno e inauguriamo il 6 luglio. Finalmente il protocollo anti-covid è stato ridotto rispetto allo scorso anno e potremo tornare a 18 postazioni, torna la collaborazione con Il Solco e anche i volontari, che di solito, sono 20-25 persone al giorno».
Tutto prenotato?
«Le prenotazioni degli appartamenti sono finite, mentre nei 4 convenzionati – messi a disposizione da alcune famiglie che hanno sposato il nostro progetto  – c’è ancora qualche disponibilità. In totale sono 7 gli appartamenti a nostra disposizione».
A chi vi rivolgete?
«Noi partiamo da disabilità gravissime, come la sla, ha la precedenza chi ha la patologia più grave, vogliamo offrire anche a chi è completamente paralizzato la possibilità di una vacanza al mare. Da noi possono trovare tutti i comfort che hanno a casa, come i letti reclinabili, le sedie docce. Siamo a misura di disabile».
Prossimo anno cosa farete? Altri sogni?
«Ce sono sono tantissimi di sogni, è importante ogni anno fare un pezzo in più, cercando di dare la normalità a queste persone. Dal momento che loro scelgono di non arrendersi dobbiamo rendere la loro vita più dignitosa».
Avete molte collaborazioni?
«Per fortuna si, sono importantissime, io sono anche referente per Ravenna dell’Aisla contro la sclerosi; come è importante la collaborazione con il centro clinico Nemo di Milano, specializzato in malattie neuro muscolari che vorremmo avesse una sua sede anche in Romagna».
Quali sono i costi?
«Gli appartamenti hanno un affitto che ci permetterà finalmente di avere una certezza nel nostro budget, la spiaggia è infatti assolutamente gratuita, dal volontariato alle sedie. Il problema è che è tutto basato sulle donazioni, ma vogliamo mantenere la gratuità e per fortuna le donazioni sono tante. Noi pensiamo in grande: la sensibilizzazione è un aspetto importante per l’associazione che quest’anno è entrata anche nelle scuole con il progetto Scrivo una storia che ha coinvolto 1570 bambini per riflettere insieme e sensibilizzare sul tema dell’inclusione, con un libro illustrato e un concorso. Il progetto piace a tutti, ma abbiamo bisogno di entrate sicure, il Comune ci da un contributo anche se non enorme. 
Speriamo che il prossimo anno arrivi una concessione definitiva e non più temporanea della spiaggia: sarebbe una grande cosa. Regione e Comune ci sono molto vicini. La  settimana scorsa è passata la ministra Stefani, ha visto la spiaggia e gli appartamenti e mi ha fatto il suo elogio. E’ importante conoscere le nostre strutture e vederle. Ci sono persone che non fanno vacanze da una vita perchè hanno patologie gravi».
https://www.insiemeate.org/
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati on-line
al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy (Preferenze Cookie)
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it notizie-emilia-romagna-ravenna-donati-insieme-a-te-alaofferta-a-punta-marina-si-integra-con-gli-appartamentia-n34404 005
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione