Informazione: Fondi per il pluralismo, crescono in Europa, rischio "azzeramento" in Italia

Emilia Romagna | 19 Ottobre 2018 Le Opinioni
informazione-fondi-per-il-pluralismo-crescono-in-europa-rischio-aazzeramentoa-in-italia
Manuel Poletti* - «Dal 2019 azzerare gradualmente le risorse del Fondo per il pluralismo dell’informazione». Il diktat del vicepremier Di Maio, sostenuto dal sottosegretario con delega all’Editoria Crimi, entrambi dei 5 Stelle, è stato approvato dalla maggioranza nella risoluzione allegata al Def. Per risparmiare circa 60 milioni di euro (questo vale oggi il Fondo nazionale), si vanno a togliere risorse a circa 320 testate, il 90% delle quali locali, fatte da cooperative, da associazioni od enti no profit. Il risultato finale, paradossale per lo Stato, rischia di essere un aumento dei costi, ben superiore all’attuale capienza del Fondo, per gli ammortizzatori sociali che serviranno.
In Europa, nei paesi più sviluppati, le risorse per il pluralismo dell’informazione stanno invece crescendo. In Germania sono anche i Lander a finanziare la libertà di stampa, in Francia, Danimarca, nei paesi nordici è lo stesso governo centrale. In Italia si sceglie invece la strada opposta, nonostante l’appello di poche settimane fa del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ricordava come «l’incondizionata libertà di stampa costituisce elemento portante e fondamentale della democrazia e non può essere oggetto di insidie volte a fiaccarne la piena autonomia e a ridurre il ruolo del giornalismo».
Lo scalpo dei «Fondi editoria azzerati» i 5 Stelle lo vogliono poter sventolare, la democrazia diretta lo prevede, invece il proliferare di fake news sul web e sui social network potrà continuare. Un peccato davvero, perché la legge era giustamente cambiata sia nel 2012 che nel 2016/17, riportando criteri seri e ndo buona pulizia di chi aveva approfittato delle precedenti legislazioni troppo «generose». Sarà una battaglia lunga e dolorosa, ma andremo avanti comunque.
*direttore@settesere.it
 
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravenna.confcooperative.it
Vai a https://www.decoindustrie.it
Vai a https://www.teleromagna.it
Vai a https://www.trony.it/online/laws/Offerta-lavoro-dml-programmatore-faenza-15-11-2016
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

via Zanelli, 8
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544 1880790
Faenza - tel. 0546 20535
E-mail: pubblicita@settesere.it
Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione