Sanità regionale, l’assessore Venturi: “Possibile che richiameremo medici in pensione”

Emilia Romagna | 08 Aprile 2019 Cronaca
La sanità emiliano-romagnola potrebbe avere bisogno di richiamare medici in pensione per fare fronte ad eventuali carenze di organico. A non escludere l'ipotesi, nel corso di una conferenza stampa, è l'assessore regionale alla Sanità , Sergio Venturi.
    "Può darsi che succeda - ha osservato - il privato lo fa da tempo perché c'è una legge che lo consente. Se i concorsi vanno deserti o se altre forme di reclutamento non dovessero consentire di trovare personale, consideriamo questa come l'ultima delle possibilità. Rientra tra le cose che possiamo fare - ha argomentato -: abbiamo già fatto delle valutazioni giuridiche, non possiamo interrompere un servizio se non abbiamo altre possibilità".
    D'altronde, ha concluso Venturi, "in questa fase particolare avremo 2 o 3 anni difficoltà, può darsi che andremo a cercare di assumere i pensionati".
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi editoria L. 250/90


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione