Ravenna, il b&b Ca Tosc: «Burocrazia difficile e tempi lunghi. Ma l'esperienza merita»

Romagna | 02 Marzo 2019 Cronaca
«Se avessimo iniziato le pratiche prima di ristrutturare, probabilmente non avremmo mai aperto». Eleonora Zoli gestisce insieme al fratello Alessandro il bed & breakfast «Ca Tosc» inaugurato lo scorso luglio nella zona del centro commerciale Esp e di cui è titolare il padre Sergio. L’idea, la famiglia, la covava da tempo, da quando nella casa dei genitori si erano liberate alcune stanze, inutilizzate: «Quel che non immaginavamo è che ci fossero una burocrazia così complessa e tempistiche così lunghe. Per fortuna abbiamo prima fatto i lavori, poi presentato domanda. Non potevamo più scappare. Quando si sente dire che basta avere la residenza e tre camere per lanciarsi, non bisogna crederci. Ci sono una serie di passaggi difficili, senza contare delle vere e proprie assurdità, come i quattro mesi che abbiamo impiegato per avere il cartello dell’attività, che insiste sulla nostra proprietà privata». Ma a parte tutto, Eleonora e la famiglia sono più che soddisfatti: «Per ora siamo contenti. L’estate scorsa avevamo appena aperto e abbiamo sempre avuto le camere piene. Idem a Capodanno. Le recensioni sono positive, gli ospiti si trovano bene e ci ringraziano. Promuoversi non è semplicissimo ma contiamo, nel tempo, sul passaparola online. Abbiamo una pagina Facebook, siamo inseriti nel sito www.bed-and-breakfast.it che è una sorta di vecchio Booking a un prezzo molto accessibile, siamo iscritti a Airbnb. Facendo questo che è il nostro secondo lavoro, siamo molto più informati e consapevoli di tutto quello che succede in città e nei dintorni. E stiamo apprezzando molto più di un tempo l’offerta del territorio». Ma per Eleonora va evitata ogni competizione tra hotel e b&b: «Il servizio che offriamo noi è totalmente diverso. Quando arrivano gli ospiti si fanno chiacchiere, ci si racconta delle rispettive famiglie, i bambini giocano con i cani. Qui non c’è servizio in camera, non c’è una reception sempre aperta, non ci sono né Spa, né ascensore. Chi sceglie un tipo di ospitalità come quella che offriamo noi ha esigenze forse diverse da chi opta per un albergo. E senza bed & breakfast non vedo come Ravenna potrebbe assorbire tutti i turisti. La ricettività, se si considerano i soli hotel, è limitata».
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi editoria L. 250/90


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione