Ravenna, dal 27 l’evento all’aperto in centro con quattro porte per quattro menù

Romagna | 25 Maggio 2019 Gusto
Elena Nencini - Seconda edizione per la manifestazione «diPortainPorta - itineranti accoglienze alle porte storiche» che trasforma 4 porte di Ravenna (Porta Serrata, Porta Adriana, Porta Gaza e Porta Sisi) dal 27 maggio al 2 giugno, in osterie all’aperto. Quest’anno la manifestazione, organizzata da RavennaFood e CheftoChefemiliaromagnacuochi, punta ad unire cultura, turismo e enogastronomia ed è dedicata al Parmigiano-Reggiano. Ai fornelli ci saranno Vincenzo Cammerucci di Càmi, Marco Cavallucci di Cà del Pino, Matteo Salbaroli di Osteria L’Acciuga e La Cucina del Condominio, Mattia Borroni di Alexander, PierPaolo Spadoni di Pancotto, Alessandro Dembech di La Rotonda, Mirko Colanzi di Alighieri Caffè, Rossetti de La Capannina, Marco Guerrini di Cabiria, Giuseppe Utili di Marchesini, Raffaele Parisi della Pizzeria Rivaverde. Spettacoli, produttori di Parmigiano-Reggiano, musica e visite guidate arricchiranno la manifestazione.
A Porta Serrata il tema è dedicato a valli e pinete. Lo chef Matteo Salbaroli ospiterà altri colleghi che proporranno un menù ad hoc con al centro il parmigiano reggiano. Oltre agli chef ravennati il pluristellato Igles Corelli, Francesco Di Natale, Riccardo Agostini, Simone Zoli, Davide Fiorentini, Omar Casali, Daniele Baruzzi. Il 27 cena informale preparata dai cuochi di Cheftochef e progetto RavennaFood il cui incasso verrà devoluto all’Operazione Pane dell’Antoniano di Bologna a sostegno delle realtà francescane per aiutarle a garantire pasti caldi per coloro che vivono in povertà (costo 20 euro, info 348/671 9771). A Porta Adriana è la Romagna a tavola con il Parmigiano reggiano di Terre di Montagna, le sfogline, un osteria all’aperto e uno street bar gestito a rotazione dai bar del centro storico. Ci si sposta a Porta Gaza con animazione e spettacoli per bambini e famiglie, un mercatino curato dai più piccoli, assaggi informali e intriganti «dolci&salati», la frutta e i diversi parmigiani, il gelato di Sbrino, le birre di Amarcord.
Infine a Porta Sisi cucina classica e innovativa con il mercato dei Contadini; inoltre la possibilità di creare il proprio percorso gastronomico personalizzato. «Ravenna è la Signora del Parmigiano-Reggiano perché da sempre i nostri cappelletti come i passatelli, la spoja lorda come i veri stricchetti non esistono senza il parmigiano ed ecco il perché di questa importante collaborazione con il Consorzio del Parmigiano-Reggiano» spiegano lo chef Matteo Salbaroli e Michele Ceccarelli di Cheftochef.
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi editoria L. 250/90


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione