Lidi ravennati, iniziati i sopralluoghi per il progetto stradelli

Romagna | 23 Marzo 2019 Cronaca
lidi-ravennati-iniziati-i-sopralluoghi-per-il-progetto-stradelli
Sono iniziati a Marina di Ravenna, e proseguiranno nelle prossime settimane anche a Punta Marina, i primi sopralluoghi sul progetto di riqualificazione degli stradelli retrodunali del litorale ravennate, chiamato anche «Parco marittimo». Dopo un incontro nel quale la Cooperativa Spiagge ha espresso davanti al sindaco e all’Amministrazione comunale, così come davanti allo studio di architettura del paesaggio Paisà, tutte le perplessità legate alla perdita dei parcheggi e alla necessità di trovare delle soluzioni compensative, si è entrati nel vivo. Non prima, però, che il presidente della Coop Spiagge Maurizio Rustignoli abbia ottenuto alcune garanzie e alcuni impegni da parte del Comune: «Molte delle nostre osservazioni sono state capite e accolte. Ci hanno promesso, per l’estate a venire, di valutare in maniera attenta, a Marina e Punta che sono le località coinvolte nel primo stralcio del progetto, la fruizione dei parcheggi dietro i bagni e nei due paesi sia durante la settimana che nel week-end ma anche di individuare altre aree che si potrebbero prestare per ricavare altri posti auto. Perché dieci posti qua e venti là, sommati, possono fare la differenza».

PARCHEGGIO SCAMBIATORE
Il Comune ha anche fatto sapere che verrà accelerato il progetto che prevede una bretella di collegamento tra il parcheggio scambiatore di via Trieste e Punta Marina, una novità che andrebbe ad alleggerire il traffico diretto a Marina. Ultima garanzia, una riorganizzazione del servizio di navetta in maniera più efficiente, con una copertura più estesa: «Dopo l’incontro - prosegue Rustignoli - regna l’ottimismo, se non altro perché le intenzioni di lavorare bene ci sono. I risultati li vedremo ma intanto sono stati fatti buoni passi. Lo abbiamo sempre detto, riqualificare gli stradelli significa cambiare alcune delle abitudini nostre di operatori e di chi frequenta la spiaggia. Ma non è questo che spaventa. L’importante è trovare delle soluzioni compensative sensate. Già il fatto che i sopralluoghi sulle singole concessioni, che stanno andando avanti quasi quotidianamente, prevedano la presenza dei gestori, della nostra cooperativa, oltre che dei progettisti e dei tecnici comunali, ci fa capire che si mettono in conto eventuali piccole modifiche basate sulle esigenze di chi, gli stabilimenti balneari, li vive ogni giorno».
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi editoria L. 250/90


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione