I menù tradizionali delle feste per i grandi chef romagnoli

Romagna | 24 Dicembre 2018 Gusto
i-mena1-tradizionali-delle-feste-per-i-grandi-chef-romagnoli
Le proposte, tra tradizione e innovazione,  suggeriti e offerti dagli interpreti del buon mangiare 

«Locanda del Cardello» Casola Valsenio (Ra)
Le  proposte culinarie per un menù di Natale con gusto guardano al territorio con un pizzico d’innovazione. Questo è quanto offre la Locanda casolana. Per aprire il pranzo suggeriamo un gustoso flan ai funghi porcini e una fragrante sfogliatella al tartufo. Per i primi piatti sono immancabili i i cappelletti in brodo di cappone e magari una lasagnetta al cavolo nero. Per i secondi piatti suggeriamo Castelmagno e crudo di Mora a cui aggiungeremmo una polpettina asciutta di tacchinella su zabaione allo zafferano accompagnato poi da uno spinacino di vitello in cottura a bassa temperatura con salsa verde e parmigiana di verdure invernali. Infine chiuderemmo con una succulente Bavarese di fondente e mandorle su crema di torrone. Per maggiori infornmazioni consultare il sito: www.ilcardellolocanda.it.

«Cantina Antica Grotta» Riolo Terme (Ra)
Puntare sulla stagionalità e sulla tradizione sono i must per un menù perfetto secondo l’osteria di Riolo Terme guidata da ll’istrionico Omar Quarneti. I suggerimenti del menù per il pranzo di Natale parlano di crème caramel di finocchi e Parmigiano Reggiano su crema di zafferano, guanciale di mora e salsa agrodolce. I primi sono quelli della tradizione con cappelletti in brodo di cappone e lasagnetta di farro con cavolo nero, porri, verza, carciofi su vellutata di zucca e scaglie di fossa. Nei secondi trionfano la gallina in porchetta con tartufo, pistacchi, marroni e salsa alle erbe con tortino di patate e porcini. Infine il dessert è il semifreddo al mascarpone e panettone profumato al caffè e ribes rosso. Per ulteriori informazioni consultare: @cantinaanticagrotta (Pagina Facebook).

«La Grotta» Brisighella (Ra)
Anche per quest’anno il menu sarà formato da prodotti freschi di stagione e a chilometri zero con piatti della tradizione natalizia ma anche reinterpretate in chiave moderna. Ecco così l’involtino croccante al radicchio trevigiano, scamorza affumicata e bacon con emulsione agrodolce al radicchio e un panino ai 7 cereali con verdure marinate e salsa bernese ad aprire il pranzo per passare ai cappelletti della tradizione in brodo di cappone e il fagotto di pasta allo zafferano gratinato e ripieno con erbe di campo coniglio nostrano e stracciatella e i mitici passatelli al carbone vegetale con olive taggiasche, anacardi tostati e zucca in due consistenze. Per secondo una succulenta sella di maialino da latte a bassa temperatura con tortino croccante ai porcini per arrivare alla chiusura con millefoglie di panettone con semifreddo al torrone, caramello salato e cioccolato fondente Valrhona caldo. Info sul sito: www.ristorante-lagrotta.com.

«Silverio Ristorante» Faenza (Ra)
Chi proprio non transige sulle proposte tradizionali per la tavola di Natale è il mitico ristorante Silverio. Qui a Faenza, a ridosso del cuore della città, l’offerta è il tripudio del ricordo in tavola. Un’impostazione della memoria e della dimensione domestica e casalinga che fa da padrone sulla tavola delle festività non senza guardare anche all’innovazione contenmporanea. Si parte con una fonduta di Parmigiano 36 mesi e tartufo bianco per approdare ai cappelletti in brodo di cappone e la lasagnetta al forno con i primi carciofi di stagione. Nei secondi l’offerta imprescindibile è il carrello di bollito in salsa verde e arrosto di vitello alle pere cotogne e patate novelle. Il pantagruelico pranzo si chiude con il panettone e zabaione caldo. Per maggiori informazioni: Silverio ristorante (Pagina Facebook).

«Primo Piano» Ravenna
Il menù di Natale per questo ristorante posto nel cuore di Ravenna prevede tradizione e fantasia a tavola. Materie prime selezionate, grande ricerca sul territorio, fantasia dello chef sono gli ingredietnti che permettono di gustare un’offerta di assoluta qualità durante il pranzo delle festività. Oltre ai passatelli asciutti con lamelle di tartufo nero su vellutata al Parmigiano si opta anche per un salamino di cinghiale, prosciutto Patanegra su crostone, sformatino di cappone con uvetta, noci e datteri e zabaione di foie gras. Il primo è l’immancabile cappelletto in brodo per passare al filetto di manzo in crosta sfogliata con mandorle e prosciutto di Parma su salsa al Porto con fiocco di patate gratinato. Infine il semifreddo al panettone con cioccolato fondente caldo. Maggiori informazioni sul sito: www.ristorantemarcjesiniravenna.it.

«Magnolia» Cesenatico (Fc)
Per le due stelle Michelin del locale di Alberto Faccani, il Natale è sicuramente ancora più gourmet. Consistente e firma d’Autore del ristorante è la presenza di pesce, dell’Adriatico ma non solo, nei piatti che lo chef propone quest’anno. Queste le principali portate pensate da uno dei templi laici del gusto in Romagna. Come antipasti ecco far capolino le cappesante, cardi e nocciola, calamari, carbonara e tartufo, mazzancolle, carciofi e bagnacauda, come primi garganelli alle canocchie, risotto Riviera adriatica e rombo alla cacciatora. Per chi non vuole assecondare la gola con solo pesce lo chef propone il piccione, radicchio, rapa rossa e anguilla affumicata. Infine bergamotto, mandorla e liquirizia, panettone e piccola pasticceria. Maggiori informazioni sul sito uffiale: www.magnoliaristorante.it.
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi editoria L. 250/90


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione