Faenza, la Fondazione in campo con Startup School e Contamination Lab

Romagna | 28 Marzo 2019 Cronaca
faenza-la-fondazione-in-campo-con-startup-school-e-contamination-lab
Idee imprenditoriali e avvio della Startup school al Contamination Lab di Faenza. Il bando di ammissione rivolto a team con idee imprenditoriali da sviluppare all’interno del Contamination Lab, pre-incubatore d’impresa promosso dalla Fondazione Banca del Monte e Cassa di risparmio Faenza, ha riscontrato un’ampia partecipazione. Al seguito delle procedure di valutazione, per il 2019 sono stati selezionati 6 team, per un totale di 14 ragazzi e ragazze di età compresa tra i 23 e i 36 anni, provenienti prevalentemente dal territorio faentino, e in parte dalle province di Bologna e Forlì-Cesena. I sei team ammessi saranno ospitati all’interno del Contamination lab per un periodo di 12 mesi e svilupperanno progetti in diversi campi tematici, affini alle principali vocazioni imprenditoriali del territorio della Romagna faentina: ceramica artigianale e artistica, agricoltura, apicoltura, turismo vinicolo, sartoria. «Non siamo una realtà che distribuisce risorse economiche in modo diffuso - spiega Giulia Ruta, presidente della Fondazione faentina -, non vuole essere questa la nostra mission. Vogliamo invece essere incubatore di idee e iniziative che sappiaNo puntare a creare un modo nuovo di vedere, vivere, investire e crescere il territorio in una visione di comunità. Puntando soprattutto sulle nuove generazioni. L’esempio del Contamination lab si inserisce in questa direzione e con esso anche le iniziative di accompagnamento allo start up. Non a caso - prosegue - la Fondazione attiva risorse, competenze e idee per stimolare l’innovazione
e sostenere lo sviluppo del capitale umano e del benessere sociale
della comunità faentina. Lo abbiamo fatto nel recente passato - conclude - e continueremo a farlo in futuro». Tra marzo e luglio 2019 i team ammessi parteciperanno alla Startup school del Contamination Lab, un ciclo di seminari tenuti da esperti su temi utili al perfezionamento del progetto e alla creazione dell’attività imprenditoriale: business model, design thinking, fundraising, marketing, storytelling, fiscalità, gestione della proprietà intellettuale, ecc. I workshop saranno realizzati in stretta collaborazione tra Fondazione, Romagna Tech, e Aster (Area S3). A ogni gruppo ammesso sono state inoltre affiancate due figure professionali di mentor e coach che lavoreranno sulla crescita di ogni progetto e sulle competenze dei team. Al termine del percorso, il Contamination Lab promuoverà attività di presentazione e networking dei diversi team con imprese e istituzioni del territorio faentino. Tutte le attività istituzionali della Fondazione Banca del Monte e Cassa di Risparmio Faenza a favore del territorio sono regolarmente pubblicate sul nuovo sito della Fondazione (www.fondazionemontefaenza.com) e sui canali social dedicati alla stessa Fondazione e al Contamination Lab. (r.iso.)
 
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi editoria L. 250/90


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione