Faenza, il 25 e 26 maggio tornano le gite sul carro tra cantine e la torre Degustazioni a Oriolo a bordo di un trattore

Romagna | 24 Maggio 2019 Gusto
faenza-il-25-e-26-maggio-tornano-le-gite-sul-carro-tra-cantine-e-la-torre-degustazioni-a-oriolo-a-bordo-di-un-trattore
Riccardo Isola - Per il terzo anno consecutivo torna l’iniziativa del «Trat-Tour» di Oriolo dei Fichi. Si tratta di un modo diverso, originale e particolare di vivere il territorio vitivinicolo e agricolo di questa parte di Romagna. Nelle prime colline di Faenza, infatti, sarà possibile incontrare i vignaioli ed effettuare degustazioni on the road.
Sabato 25 e domenica 26 maggio gli amanti della natura e dei sapori tipici di Romagna avranno l’opportunità di scoprire uno dei terroir più suggestivi della regione a bordo del carro panoramico trainato da un trattore. Il Trat-Tour, questo il nome scelto dell’iniziativa agro-turistica, sarà attivo il sabato dalle ore 12 alle 19 e la domenica dalle ore 10 alle ore 19. Punto di ritrovo sarà il parcheggio nel parco della Torre di Oriolo. Da qui, ogni 45 minuti, si potrà salire sul Trat-Tour (biglietto giornaliero: 2 euro) effettuando un lungo un percorso snodato lungo le dolci colline. Sei le tappe, in altrettante cantine, che toccheranno firme enologiche del calibro di Leone Conti, Spinetta, San Biagio Vecchio, La Sabbiona, Poderi Morini e Zoli Paolo. Durante le soste si avrà l’occasione per degustare vitigni e prodotti vitinicoli simbolo di questa terra come il Famoso, il Centesimino, l’Albana e il Sangiovese.
Chi vorrà potrà anche spostarsi da una cantina all’altra percorrendo a piedi alcuni tratti panoramici segnalati da cartelli. Nella mattinata di sabato, in attesa dell’apertura delle cantine (ore 12), sempre a bordo del trattore si potranno visitare le coltivazioni di mirtilli dell’azienda agricola Rio del Sol scoprendo tutti i segreti di questo frutto con la possibilità di gustare anche un goloso aperitivo. Domenica, invece, le cantine accoglieranno i visitatori a partire dalle ore 10. In entrambi i giorni, dalle ore 12 alle 21, nel parco della Torre saranno funzionanti un punto ristorazione con specialità e piatti locali e un punto vendita dove poter assaggiare e acquistare i prodotti degli agricoltori dell’Associazione per la Torre di Oriolo.
Non mancano anche novità organizzative come l’istituzione della presenza di un servizio di bus navetta gratuito messo a disposizione da Viaggi Erbacci, che collegherà in modo continuativo la stazione di Faenza alla Torre di Oriolo in entrambe le giornate dalle 9 del mattino fino alle 22 (ultima partenza dalla stazione verso Oriolo dei Fichi alle ore 17). Personale della manifestazione sarà presente all’esterno della stazione di Faenza con un gazebo ben riconoscibile per accogliere chi arriverà in città in treno e fornire informazioni per vivere un’esperienza di divertimento e conoscenza del territorio per tutta la famiglia. Per info: tel. 333/3814000.
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi editoria L. 250/90


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione