Due giorni di anteprima dell’Arena delle Balle di paglia di Primola a Tebano

Romagna | 30 Giugno 2019 Cultura
Anche quest’anno si terrà a Tebano una sorta di anteprima della cotignolese «Arena delle Balle di paglia», lunedì 1 e martedì 2 luglio. Come gli scorsi anni sarà un’anticipazione con lo stesso spirito onirico e poetico (basta il titolo: «Acque e Miracoli a Tebano - Pesci che escono dall’acqua, pesci che scendono dal cielo») e ad accomunare i due eventi è il medesimo fiume, per cui i tebanesi «Amici del Senio» si sono consorziati con la cotignolese «Primola».
In programma escursioni, conferenze, concerti e presentazioni di libri, con fulcro nell’area della ex pesa, in via Tebano 45, a un tiro di schioppo dalla chiesa. Si parte alle 18.30 di lunedì 1° luglio con una degustazione di vini locali presso il piazzale delle sede Terre Naldi; a seguire parte l’escursione per campi (3 km, portare acqua e scarpe adatte) fino ai panoramici Vernelli, con Mario Baldini «sulle tracce dell’Ospitale dei gesuiti» (prenotazione al 366/9136784). Alle 20.30 Cristiano Cavina parlerà della sua ultima fatica letteraria; alle 21 al vicino Santuario concerto acustico di Rodolfo Santandrea (voce e chitarra) e Matteo Galassi (Camerata Veneziana); alle 22 si accendono le luci del Senio sul terrazzo della Diga Steccaia, con «Skizzo e Jf» (giocoleria, equilibrismo, attrezzi circensi).
Martedì 2 si partirà di nuovo alle 18.30, con un’escursione da Terre Naldi verso le casse di espansione del Senio «alla ricerca della natura che cambia con il tempo e con il territorio» (prenotazione al 366/9136784 o 340/0532380); alle 21 presso il Santuario concerto di violoncello di Mauro Valli (Bach e Gabrielli); alle 20.45, presso la diga sul Senio, «Vi raccontiamo Leonardo e la “Steccaia”» con Raffaella Zama e tre studenti dello Scientifico di Lugo; alle 22 concerto di Roberto Durkovich e i Fantasisti del Metrò, «quando la musica balcanica incrocia quella italiana d’autore».
Durante le due serate sarà allestita la mostra «Senio Vivens, i piccoli tesori del nostro fiume», con Tavolo Amici Senio e punto ristoro alla Pesa Osteria. L’ingresso è a offerta libera. Tebano si raggiunge da Castel Bolognese seguendo la strada per Biancanigo e Villa Vezzano, oppure da Faenza per Celle e il piccolo valico di Monte Coralli. (sa.ba.)
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione