Ciclismo, presentata l'edizione numero 44 della "Coppa Caduti di Reda"

Romagna | 13 Marzo 2019 Sport
ciclismo-presentata-ledizione-numero-44-della-quotcoppa-caduti-di-redaquot
La 44ª edizione della Coppa Caduti di Reda, classica di primavera del ciclismo Elite e Under 23, è stata presentata all'Agrintesa a Faenza davanti a un folto pubblico di appassionati delle due ruote. La gara organizzata dalla S.C. La Rôda-Reda, presieduta da Danilo Costa, si svolgerà domenica 7 aprile 2019 con partenza da Reda alle ore 13. La serata di presentazione si è aperta con il saluto dell’organizzatore Giovanni “Picio” Calderoni, volto noto del ciclismo romagnolo, che ha ricordato l’importanza di un appuntamento che è nato nel 1946 e che, dal 1982, è sempre stato riproposto in calendario per omaggiare la memoria dei Caduti per la Libertà. Un pensiero sottolineato anche dal vicesindaco di Faenza, Massimo Isola, durante il suo intervento.
Dopo un saluto del consigliere provinciale della FCI Ravenna, Walter Fusconi, il Direttore di corsa Silvano Antonelli ha raccontato i dettagli del percorso della Coppa Caduti di Reda, ricordando anche le difficoltà che oggi un organizzatore di gare ciclistiche deve affrontare per poter proporre in calendario appuntamenti di alta valenza tecnico agonistica e, al tempo stesso, far sì che questi si svolgano in assoluta sicurezza.
Ha portato un saluto al pubblico anche Raffaele Babini, che insieme a Silvano Antonelli e Stefano Ronchi fa parte della direzione di corsa della Coppa Caduti di Reda. Babini ha raccontato ai presenti il recente impegno alla Strade Bianche a Siena per professionisti.
A seguire, Eliseo Dal Re, che da corridore ha vinto due volte la Coppa Caduti di Reda (1998 e 2000), ha presentato il Memorial Elia Dal Re – Antiche Strade di Villanova, la gara per Juniores che si svolgerà, su strade bianche, domenica 5 maggio 2019 a Villanova di Ravenna. La corsa, ideata da Romina ed Eliseo Dal Re per ricordare il padre, viene organizzata dalla società cicloturistica La Rôda Reda e dal Comitato Cittadino di Villanova.
Tra gli interventi della serata anche quello di Michele Coppolillo, direttore sportivo di #inEmiliaRomagna Cycling Team, che ha raccontato i primi risultati agonistici della nuova formazione Under 23 nata nel 2019, proprio con sede a Faenza.
In chiusura, Giovanni “Picio” Calderoni, a nome dell’organizzazione, ha omaggiato con un riconoscimento in ceramica il ciclista professionista ospite della serata, il 25enne forlivese Matteo Malucelli, quest’anno in forza al team professional spagnolo Caja Rural-Seguros RGA.
Tra i tanti presenti in sala c’erano anche rappresentanti delle istituzioni, delle forze dell’ordine, tra cui il maresciallo Palumbo, comandante Stazione Faenza Borgo Urbecco, lo sponsor Simone Carmellini, rappresentanti del GS Progetti Scorta ed ex professionisti come Renato Laghi e Walter Gorini, che fu campione del mondo del tandem a Montevideo nel 1968.


 
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi editoria L. 250/90


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione