Castello, la presidente dell’ass. Angolo, Marabini illustra l’iniziativa all’Osteria con “a trébb ‘d Badò”

Romagna | 01 Marzo 2019 Cronaca
Birgül Göker - L’associazione l’Angolo, nata nel 2018 da un gruppo di amici ha in programma tante iniziative culturali che partiranno a breve. I componenti della neonata associazione sono Franca Marabini, produttrice di vini locali, Rosetta Tronconi, pittrice, Stefano Zaniboni, scultore, Domenico Gentilini, pittore, Tiziana Naldoni e Romano Cavina, creatori di cucito, Francesca Frollo, operatrice del benessere. Ne parliamo con Franca Marabini, presidente dell’associazione.
Com’ è andato il 2018 per l’Angolo?
«Direi molto bene. Abbiamo avuto una bellissima risposta per quanto riguarda tutte le attività dell’anno. La gente continua a cercarci. Scopo dell’associazione è quello di promuovere la cultura del saper fare nell’arte, nella gastronomia e nel benessere, mettendo in primo piano il nostro territorio. Proprio per questo organizziamo una serata da Badò con gli stornelli».
La serata si chiama A trébb ‘d Badò?
«Si. Venerdì 1 marzo ricordiamo la vecchia Osteria di Badò, così chiamata dal soprannome di un proprietario. Badò è una delle più antiche osterie della Romagna, esistente da 300 anni e nei suoi locali oggi si trova il ristorante Caminetto d’oro. La serata si chiama A trébb ‘d Badò, perché a trébb vuol dire andare a casa dei vicini. Una volta si trovavano tutti quanti insieme per pulire le pannocchie, lavorando e chiaccherando. Il tutto accompagnati dal vino della casa, era un modo per stare assieme».
I sapori di una volta saranno accompagnati dagli abiti della tradizione?
«Non è obbligatorio. Per chi ha voglia basta anche un fazzoletto rosso al collo, un cappello di paglia o una gonnellona. Mio padre che ha 91 anni ha la capparella che è un vecchio mantellone con collo di pelliccia». 
Il programma della serata?
«La serata inizierà con la proiezione del filmato “Ubaldo Galli, racconti del vecchio Castello” realizzato da Fabio e Giovanni Camerini, Angelo e Francesco Minarini, commentato da Paolo Grandi. Dopo ci sarà una cena molto semplice con le lasagne verdi al forno, un’arrosto di costole, salsicce e patate, infine zuccherini bagnati nel vino dolce. Però c’è anche un menu alternativo per i vegetariani. Si può prenotare chiamando lo 0546/50127».
Quali altre iniziative in cantiere?
«L’Angolo ha tante iniziative in cantiere, fra le quali una collaborazione con l’associazione “Fare leggere tutti” e l’associazione Genitori per un evento di promozione della lettura per bimbi e adulti. Questo evento letterario si svolgerà il 24 marzo, ma noi saremo nella sala espositiva per una settimana dal 16 al 24 marzo. Faremo una bellissima installazione e organizzeremo dei laboratori sulla lettura. Poi faremo una serata di abbinamento cibo e vino in collaborazione con la pasticceria del Portico. A maggio organizzeremo le attività per le Pentecoste. D’estate sarà ancora più bello perché saremo alla fattoria Camerone a fare dei laboratori e serate musicali».
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi editoria L. 250/90


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione