Calcio C, per Foschi il bilancio del Ravenna è in attivo: "Tanta roba 7 punti in 3 gare, ora testa alla Feralpi"

Ravenna | 15 Febbraio 2019 Sport
calcio-c-per-foschi-il-bilancio-del-ravenna-au-in-attivo-quottanta-roba-7-punti-in-3-gare-ora-testa-alla-feralpiquot
Ilja Arcozzi
Un finale al… Gorgonzola. La Giana Erminio, squadra che ha la propria sede nella città lombarda celebre per il formaggio erborinato, ha servito al Ravenna un dessert immangiabile nel turno serale infrasettimanale di martedì scorso. I giallorossi hanno condotto il match fino all’ultimo secondo: al 95’ è arrivata l’atroce beffa del pareggio siglato dal difensore Perico, che ha fatto così sfumare il sogno dei bizantini di inanellare il terzo successo consecutivo. L’incontro è stato equilibrato ma i ragazzi di Foschi sono apparsi meno brillanti del solito, complici le assenze in mezzo al campo dell’infortunato Maleh e del talentino Esposito, impegnato con la nazionale azzurra Under 19. 
Dopo una fase iniziale di studio, Nocciolini ha sbloccato il risultato con un bel tuffo di testa su un cross del solito Eleuteri, che ha sfornato così il secondo assist consecutivo. Poco dopo è stato il gemello del «barbabomber», Galuppini, a sfiorare il raddoppio con un diagonale dal limite dell’area. Il finale della prima frazione è stato tutto di marca ospite, con Perna che è andato vicino al pareggio in due occasioni. Nella ripresa il Ravenna, che ha sostituito Martorelli e Bresciani con Trovade e Barzaghi, è calato vistosamente e la Giana Erminio ha preso campo, costringendo i giallorossi a lunghi tratti nella loro metà campo. I lombardi hanno alzato il ritmo, hanno creato almeno quattro occasioni pericolose e hanno colpito un legno con Mutton, mentre i padroni di casa hanno risposto solo con un’iniziativa di Nocciolini all’83’, che ha sfiorato il palo con un bel diagonale. Al 95’ s’è materializzato il meritato 1-1 per gli ospiti: Perico ha ricevuto palla dal limite e ha battuto Venturi con una bella parabola all’angolino. Luciano Foschi, nonostante il gol incassato allo scadere, s’è mostrato comunque sereno e anche onesto: «Credo che la Giana abbia meritato il pareggio, non siamo stati superiori a loro. Siamo stati bravi a trovare il vantaggio poi ce la siamo giocata alla pari. Ci hanno messo in difficoltà ma abbiamo avuto tre occasioni per chiudere la partita, questa è la cosa che mi ha fatto arrabbiare. Abbiamo fatto 7 punti nelle ultime tre giornate, uno score ottimo. Nella ripresa eravamo stanchi, anche perché eravamo in pochi a causa delle assenze, e ci siamo abbassati; capita quando si gioca ogni tre giorni». Aggiunge poi: «Siamo stati molto bravi a collezionare 39 punti fino ad ora, non ce li ha regalati nessuno. Ci sta di fare delle gare di sofferenza come martedì, ma con un po’ più di astuzia si possono e si devono anche portare a casa. E’ un buon pareggio che ci avvicina alla salvezza. Sabato rientra Esposito e Maleh ha ricominciato ad allenarsi».   
Sabato scorso, invece, i ragazzi di Foschi avevano firmato una piccola impresa andando ad espugnare il Riviera delle Palme di San Benedetto del Tronto. La gara è stata combattuta ed è stata risolta al 67’ dal solito Galuppini, che ha sfruttato al meglio una bella iniziativa di Eleuteri. Una prova che ha soddisfatto Foschi e che s’è sommata alla precedente vittoria contro la Fermana: «Sapevamo che sarebbe stata una gara dura con tanti giovani in campo - spiega il tecnico giallorosso - avevo il timore che soffrissero lo stadio. Invece hanno dimostrato personalità e questo è l’aspetto che mi ha reso maggiormente felice. Abbiamo preparato bene la partita, siamo stati bravi a reggere la loro pressione e a sfruttare al meglio gli episodi».   
Il tour de force prosegue. Sabato 16 febbraio alle 16.30 il Ravenna farà visita alla Feralpi Salò. I lombardi sono quarti e la sfida contro di loro fa riaffiorare nei cuori giallorossi un felice ricordo legato alla passata stagione. Il punto preso dai bizantini nella gara del girone di ritorno infatti chiuse definitivamente il discorso salvezza e lasciò i ragazzi giallorossi liberi di rincorrere il sogno, poi svanito, dei play-off.
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi editoria L. 250/90


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione