Brisighella, si preannuncia un anno record per l’Extra vergine di oliva di Brisighella

Romagna | 23 Novembre 2018 Gusto
Riccardo Isola - «Mancano una decina di giorni alla fine della raccolta per le cultivar tardive ma già ora possiamo definire che questa del 2018 sarà un’annata record. Cala però la resa che quest’anno oscilla tra gli 11 e i 14 mentre lo scorso anno siamo arrivati anche al 20». Questo è il bilancio che il presidente del Consorzio per la Dop Brisighella, Franco Spada traccia sulla campagna di raccolta e molitura delle olive per il «Brisighello». I dati illustrati dimostrano infatti che la «Nostrana di Brisighella» e i cultivar toscani stanno dando soddisfazione agli olivicoltori; per la «Ghiacciola», quella per intenderci che crea il sontuoso «Nobil Drupa» bisognerà invece aspettare fino a fine mese in quanto specie tardiva.
A Brisighella l’olivo, come la vite, è parte integrante della quotidianità economica e sociale della comunità. Basti pensare che la Cooperativa Agricola Brisighellese (Cab), nata nel 1962 da 16 agricoltori locali, oggi raggiunge la quota di 300 olivicoltori con un monte totale di olivi che si aggira sulle 70.000 unità. Riunita in Cooperativa nel 1972 piano piano è stato costruito un frantoio per le olive. Qui vengono molite esclusivamente le olive di produzione locale, l’olio ottenuto è confezionato e venduto dalla Cooperativa per conto di tutti i soci. A rendere riconoscibile e riconosciuto questo antico prodotto del dna agricolo-collinare brisighellese è stata l’Unione Europea che, nel 1996, ha concesso il riconoscimento della Dop (Denominazione di Origine Protetta) all’olio extra vergine di oliva «Brisighello».
Ma la Romagna gode anche di un’altra importante Dop in ambito olivicolo. Si tratta del territorio riminese. E’ qui la patria dell’olio extravergine d’oliva Dop «Colline di Romagna» Si tratta di quella della zona che si estende nell’area «Malatesta e Montefeltro». Una zona che da sola produce la metà dell’olio extravergine d’oliva dell’Emilia Romagna. Qui la superficie dedita all’olivicoltura è di 3.500 ettari di cui quasi il 60% nella provincia di Rimini. Parallelamente il patrimonio olivicolo riminese è composto da circa 375mila piante sulle 600mila presenti in regione.
L’olio extravergine di oliva è uno dei capisaldi della dieta mediterranea e viene utilizzato per condire, friggere e insaporire piatti. Ma soprattutto l’Evo è un elisir di benessere. Solo per ricordare i principali benefici in primis c’è la ricca presenza di polifenoli che hanno proprietà antiossidanti, anti invecchiamento cellulare e combattono i radicali liberi. In secondo luogo l’extravergine di oliva riduce il colesterolo «cattivo» aumentando contemporaneamente l’apporto di quello buono che pulisce le arterie. Infine l’olio extra vergine fa bene al cuore e all’intestino. Nel primo caso ha la capacità di difendere l‘intero sistema cardiocircolatorio nel secondo caso è un rimedio naturale contro la stitichezza, aiuta a regolarizzare l’intestino e a contrastare i disturbi del colon.

Domenica 25 novembre la Sagra in collina

Domenica 25 novembre 2018 l’ultimo appuntamento con le «Sagre di Novembre a Brisighella» è quello con la 57ma edizione della Sagra dell’ulivo e dell’olio. L’evento enogastronomico ha il fine di valorizzare e promuovere gli oli extra-vergine del luogo, il «Brisighello» e il «Brisighella» (ai quali è stata assegnata la Dop) e il raffinato «Nobil Drupa». Per l’occasione, saranno allestiti stand gastronomici con i rinomati oli locali. Non mancherà una degustazione degli oli prodotti dalla Cab, con la possibilità di acquisto presso lo stand della cooperativa. Per le vie del centro e in piazza Marconi sarà realizzata la spremitura dal vivo delle olive e verranno offerti assaggi del Nobil Drupa, Orfanello, Pieve Tho e Dop Brisighello. Non mancherà la Banda del Passatore e altri appuntamenti con musica, giochi e attrazioni durante la giornata. Informazioni: tel. 0546/81166 oppure www.brisighella.org.
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi editoria L. 250/90


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione