Basket B, la Rekico ricomincia da San Miniato: "Determinante il nostro atteggiamento"

Faenza | 27 Aprile 2019 Sport
basket-b-la-rekico-ricomincia-da-san-miniato-quotdeterminante-il-nostro-atteggiamentoquot
Valerio Roila
Ci sono tanti modi per leggere una classifica. La Rekico può - e soprattutto deve - festeggiare i record raggiunti: l’ambito quarto posto, solo sfiorato nei due anni precedenti, ed i 40 punti accumulati, entrambi nuovi top societari in serie B. Al tempo stesso si può dare un occhio indietro e pensare che sarebbe bastato poco per scivolare più in basso: sarebbe stato un peccato mortale, dopo una stagione così esaltante. Ma essere arrivati a due punti dalla vetta, a pari merito con Milano e Cesena, le due squadre che tutti indicavano come regine della vigilia, può dare adito a bigie afflizioni, tormentati rimpianti per quel che poteva essere e non è stato. A partire da quel fatidico 13 gennaio, quando per tre volte Faenza ha avuto, nel finale del match interno con la Orzinuovi che ha vinto la regular season, la palla del sorpasso o dell’overtime. Oppure alle due volate sfumate a Cesena ed Ozzano, tra errori arbitrali ed assenze pesanti, che avrebbero potuto rendere la stagione indimenticabile. Pensieri che vanno scacciati, per quella questione dell’acqua passata, perché ora inizia un campionato a parte, quello dei playoff, dove sorprese ed eventi impronosticabili spesso abbondano. Primo ostacolo di una fila che si spera non esaurirsi presto è San Miniato, in una crudele serie al meglio di tre partite, che riduce i margini di errore. Domenica 28 (palla a due alle ore 18) si parte al PalaCattani, mercoledì 1° maggio gara2 in Toscana ed eventuale bella a Faenza domenica 5: va superata un’avversaria giovane, senza veri centri di ruolo, con lunghi dinamici e perimetrali e responsabilità distribuite (quattro uomini in doppia cifra media). A disposizione di coach Barsotti, bravo a cavare sangue dalle rape a buon mercato, c’è un metronomo come Magini (unico elemento over 30 del roster) in regia, esterni produttivi come Mazzucchelli e Lasagni (47% da tre) e due ali forti che si alternano nel gioco vicino e lontano da canestro, togliendo punti di riferimento agli avversari: Nasello e Preti, che hanno girato a quota 15 punti per gara. Dalla panca danno cambio di ritmo in tre: il play Benites, classe ‘97, il combattivo lungo Trentin e la ventenne versatile ala Neri, che ha meritato spazio rispetto alla scorsa stagione, quando era ai margini della rotazione. «Sono una squadra di sistema - osserva coach Massimo Friso - che gioca un basket rapido ed è capace di grandi fiammate, pertanto sarà decisivo il controllo del ritmo. Avrà la sua importanza anche il fattore nervoso, perché loro sono aggressivi e provano anche ad irritare gli avversari. Ho passato la Pasqua davanti alla televisione per studiarli ed è chiaro che ci lavoreremo su, ma non possiamo inventarci niente o snaturarci: l’importante è giocare con convinzione ed atteggiamento adeguati». In caso di passaggio del turno, in semifinale (questa volta al meglio delle cinque partite) la Rekico se la vedrebbe con la vincente tra Omegna (una delle grandi favorite alla promozione, prima nel girone A) e San Vendemiano. Dall’altra parte del tabellone, possibili sfidanti solo in un’eventuale finale, i confronti sono Milano-Alba e Firenze-Cremona. Ma, per ora, la Rekico ha solo un obbligo: pensare a San Miniato e a una formula che non permette errori.
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi editoria L. 250/90


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione