Basket A2, l'OraSì all'ombra del suo totem Hairston: "Contro Treviso serve la gara perfetta"

Ravenna | 06 Aprile 2019 Sport
basket-a2-lorasa-allombra-del-suo-totem-hairston-quotcontro-treviso-serve-la-gara-perfettaquot
Stefano Pece
Dopo l’occasione sfumata a Verona, l’OraSì è tornata al lavoro per preparare un altro big-match. Quello di domenica 7 aprile (ore 20, con diretta televisiva su Sportitalia) quando al Pala de André se la vedrà con la De Longhi Treviso per tentare finalmente di battere una grande. Una delle sensazioni positive che ha lasciato la trasferta di Verona è nella crescita della squadra a rimbalzo. La Tezenis dominava da 6 gare in questa statistica, ma Hairston e compagni hanno avuto la meglio almeno in questo. «Abbiamo giocato una bellissima partita - commenta Hairston - ma purtroppo Verona è una squadra formidabile e ha saputo essere cinica nei momenti giusti. Per quanto riguarda i rimbalzi, è dalla pausa di Coppa Italia che ci lavoriamo. Il mio compito consiste nel catturarne il più possibile, ma i ragazzi stanno ndo un enorme sforzo per aiutarmi, soprattutto gli esterni». Treviso, si diceva. All’andata non ci fu partita: Smith venne limitato a soli 4 punti, minimo stagionale per lui, e la De Longhi vinse 85-62 senza grossi sforzi, ma quella era un’altra OraSì. «Treviso è un’altra squadra di enorme talento - commenta Hairston - ma noi siamo totalmente diversi da quelli che eravamo all’inizio della stagione. Abbiamo migliorato l’approccio e la tenuta mentale sulla durata della gara. Tuttavia sappiamo che con la De Longhi ci vorrà ben più di questo, quindi cercheremo di essere perfetti».
La volata play-off è ancora tutta da decidere e la sconfitta di Verona non ha fatto troppo male alla classifica dei bizantini, visto che Imola e Mantova hanno perso: «Siamo stati fortunati, non è cambiato niente, ma adesso ci sono tre partite da affrontare come se fossero tre finali, a prescindere dall’avversario di turno». Adesso Hairston appare come uno degli elementi più in fiducia ed è consapevole di essere fondamentale per la squadra. Ma non è sempre stato così: a inizio stagione più d’uno aveva storto il naso per le sue prestazioni deludenti. Nonostante i suoi 27 anni però, Josh ha già accumulato notevole esperienza e ha messo su spalle abbastanza larghe da assorbire le critiche. Nel suo passato ci sono Svizzera, Svezia e Israele, prima dell’approdo in Italia a Latina: «Ogni volta che si cambia nazione c’è un periodo di assestamento - spiega -. Ogni Paese ha il proprio stile di gioco, nessuno però si è rivelato più complicato degli altri. Di sicuro il mio primo anno in Italia a Latina, per quanto il girone Ovest sia molto diverso dal girone Est, mi è servito per capire la mentalità del gioco che si fa qui e approcciarmi meglio a questa stagione».
Tra tutti i Paesi che ha visitato Hairston è sicuro: «Adoro tutto ciò che riguarda l’Italia. Il basket. La gente. Il cibo, tutto. E naturalmente, se l’anno prossimo ci fossero le condizioni per restare a giocare qui, ne sarei felice». Josh la sua storia se la porta un po’ addosso. Ha molti tatuaggi sul corpo, quasi quanto il compagno Tommaso Marino: «Tutti i miei tatuaggi parlano di me - conclude -. Simboleggiano chi sono come persona e come uomo. Forse quello che ho sul polso è il più speciale: c’è scritto il nome di mia sorella, una delle persone più importanti della mia vita che porto sempre con me».
 
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi editoria L. 250/90


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione