Basket A2, il presidente Vianello: "Il budget, l’esperienza e i giovani: vi spiego come sarà la nuova OraSì"

Ravenna | 28 Giugno 2019 Sport
Stefano Pece
Nonostante il caldo rovente di questi giorni di fine giugno, in via della Lirica si lavora alacremente alla costruzione della nuova OraSì. Il presidente Vianello, Trovato e Cancellieri stanno cercando di costruire un gruppo che possa divertire, che faccia presa sul pubblico, ma che, in second’ordine, riesca anche a vincere. È per questo, forse, che la società si è buttata a capofitto sui giocatori più esperti che il mercato può offrire, ovvero Guido Rosselli e Davide Bruttini, due elementi abituati a centrare finali playoff ad ogni esperienza in una nuova squadra. Accanto a loro si è vociferato sul nome di Kenneth Viglianisi, guardia del 1992 che era in forza a Tortona fino alla stagione scorsa.
Presidente Vianello, quanto c’è di vero in queste voci?
«Molto. Li stiamo trattando tutti, soltanto che le richieste sono piuttosto alte e ci danno da pensare. Non vogliamo buttarci all’avventura, non l’abbiamo mai fatto e non cominceremo certo adesso».
Ravenna ha sempre costruito contando su un budget medio-basso rispetto alle potenze della categoria. Quest’anno le cifre saranno più elevate?
«Ne stiamo discutendo proprio in questi giorni insieme al nostro main sponsor. Non ci sono nuovi investitori, siamo rimasti gli stessi dell’anno scorso, adesso vedremo con quali cifre».
Tornando ai giocatori, Rosselli e Bruttini superano abbondantemente i 30 anni, così come Marino e Cardillo. Avete optato per l’esperienza?
«Una via di mezzo. Non saremo un ospizio per giocatori se è questo che pensa qualcuno: oltre a quei due o tre nomi di giocatori molto esperti, stiamo trattando anche dei giocatori più giovani, ovviamente».
A parte appunto Marino e Cardillo, sembra proprio che ne rimarranno pochi di giocatori dell’anno scorso.
«Sicuramente. Era necessario un cambiamento radicale».
A proposito di giovani, Jurkatamm resterà?
«Lo stiamo trattando perché noi vorremmo tenerlo. Aveva un contratto di un solo anno, quindi stiamo discutendo con la Virtus il suo rinnovo».
Con il nuovo allenatore Massimo Cancellieri che rapporto si è instaurato in queste prime settimane di lavoro?
«Mi piace moltissimo come persona. È molto perbene, educato, ma è anche molto deciso nelle scelte, sono soddisfatto di averlo voluto a Ravenna».
E Mazzon ha trovato qualche offerta che possa sgravarvi del suo stipendio?
«Non lo so, non sento Mazzon dall’ultima partita con Capo d’Orlando».
Sta seguendo il mercato delle avversarie? Come si stanno muovendo secondo lei?
«Non sono solito guardare a casa degli altri, penso sempre prima a casa mia. Tuttavia mi sembra che, come al solito, Forlì stia sparando altissimo, ma quella è tutta un’altra filosofia. Noi preferiamo lavorare in silenzio e parlare soltanto a cose fatte».
Di quale tempistica stiamo parlando?
«Io credo che al massimo nell’arco di due settimane avremo costruito l’intera squadra. Non si può aspettare troppo, pertanto entro metà luglio credo che avremo definito il roster».
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione