«BassaRomagnamia», crescono gli eventi in programma nel 2019

Romagna | 17 Aprile 2019 Cronaca
La Bassa Romagna si racconta attraverso i grandi eventi del 2019. Torna anche quest’anno #bassaromagnamia, la campagna di comunicazione e promozione del territorio promossa dal Servizio dedicato dell’Unione, che si è particolarmente distinta per il format innovativo e la capacità di raccontare l’anima di un territorio in maniera corale e sinergica, attraverso il linguaggio della contemporaneità.
«BassaRomagnamia» non è solo diventato l’ashtag di riferimento del canale instagram dell’Unione, che nato nel 2018 ha già raccolto migliaia di follower, ma rappresenta la strategia attraverso cui la Bassa Romagna si posiziona nel grande contenitore della “Destinazione Turistica Romagna”, ndo leva sul valore delle esperienze legate all’identità e autenticità del territorio.Una operazione coordinata e condivisa che tiene insieme i canali di comunicazione tradizionali con quelli più innovativi (social media, video, contest fotografici, ecc.). La seconda edizione della brochure bassaromagnamia sarà infatti seguita nei prossimi mesi dal restyling del sito del turismo e dal lancio del primo video di promozione del territorio realizzato in un format innovativo e fortemente empatico che avrà l’ambizione di raccontare il territorio oltre i confini regionali e nazionali. Il prodotto editoriale presentato oggi alla stampa dai rappresentanti dell’amministrazione dell’Unione e dal Dirigente del Servizio Promozione Territoriale, Comunicazione e Progetti Europei dell’Unione dei Comuni contiene un cartellone unico di eventi tra tradizione e innovazione: percorsi emotivi che coinvolgono i 5 sensi, arte contemporanea, performance teatrali e musicali, arene di paglia, labirinti effimeri nei campi, rassegne popolari e culturali, cucina tipica e buon vino per un’esperienza da vivere e portare nel cuore.
 «In questa seconda edizione abbiamo mantenuto il carattere innovativo del prodotto, puntando ancora una volta sui contenuti visivi: immagini fotografiche capaci di suscitare curiosità ed emozione, valorizzando l’autenticità dei luoghi e il carattere esperienziale degli eventi - ha illustrato Nadia Carboni, dirigente del Servizio di Promozione del Territorio -. Quest’ultimo aspetto in particolare, ci dicono i dati, è una delle dimensioni più ricercate oggi dai turisti: il turismo non è di fatto più ‘cosa mi offri’, ma ‘come mi fai sentire’. Le foto sono accompagnate da un testo breve e immediato sia in italiano che in inglese, e dai codici QR che permettono di collegarsi direttamente con i siti web e le pagine Facebook deidcate. Contemporaneo infatti è lo stile della brochure, a partire dal titolo, l’hashtag ‘bassaromagnamia con cui anche gli utenti diventano parte del racconto collettivo. Il retro di copertina si compone infatti delle immagini più belle scattate dai nostri follower».


Gli appuntamenti da non perdere
Il 27 e il 28 giugno il Pavaglione di Lugo diventa quest’anno palcoscenico del Ravenna Festival, che approda per la prima volta in Bassa Romagna con un doppio appuntamento da non perdere: Nicola Piovani e Neri Marcorè, con Gnu Quartet omaggeranno il grande Fabrizio De Andrè a vent’anni dalla scomparsa. Da giovedì 27 a domenica 30 giugno le mura di Bagnara di Romagna torneranno a ospitare il Popoli Pop Cult Festival. L’evento sarà l’occasione per riunire e conoscere oltre venti nazioni, ndo un viaggio tra le diverse culture attraverso spettacoli, mostre, artisti di strada e stand gastronomici, con un focus speciale sul tema dell’Europa. L’estate prosegue con l’Arena delle Balle di paglia, organizzata anche quest’anno dall’associazione Primola di Cotignola dall’11 al 16 luglio. L’anfiteatro di paglia più grande d’Italia, compie quest’anno 10 anni e propone sei giorni di concerti, teatro, narrazioni, cinema, arte di terra e di fiume, esplorazioni che nascono sul filo della paglia e dell’immaginazione. È poi la volta della musica del Riot Fest, che quest’anno si presenta con un format innovativo curato dalle energie creative della città che il 12 e il 13 luglio animeranno il centro storico di Massa Lombarda con buona musica, arte, performance di strada, atelier creativi e dj set. In Bassa Romagna non mancherà anche il buon cibo con appuntamenti all’insegna dei sapori della tradizione enogastronomica. Dal 22 al 28 agosto torna la sfida in cucina a colpi di mattarello per preparare pasta e tagliatelle “alla vecchia maniera” con la Sagra delle sfogline. Dalla pasta fatta in casa al ranocchio, protagonista della Sagra del ranocchio, a Conselice dal 12 al 16 settembre. La natura e la tradizione si incontrano nella Sagra delle erbe palustri di Villanova di Bagnacavallo. Dal 6 al 9 settembre torna la rievocazione storica delle tradizionali tecniche di lavorazione delle erbe di valle e del legno nostrano. Nei giorni dell’evento si farà un viaggio nel tempo attraverso laboratori sugli antichi mestieri e botteghe artigiane e nel gusto grazie allo speciale menù a base di “strozzapreti” e “strozzasindaci”. Concerti, spettacoli, installazioni di arte contemporanea, musica sacra, mostre e artigianato animeranno Bagnacavallo dal 26 al 29 settembre in occasione della Festa di San Michele. Ad accompagnare i festeggiamenti per il patrono di Bagnacavallo non mancherà il cibo, grazie alle osterie e alle pasticcerie che proporranno il dolce di San Michele, dalla ricetta segreta. New entry nel cartellone dei grandi eventi il Sonora Radio Fest, la prima rassegna dedicata alla web radio in Italia che torna per la seconda edizione a Bagnacavallo il 12 ottobre, in un contesto d’eccezione come l’Ex Convento di San Francesco. Una giornata dedicata alla radio dentro e fuori: speaker, musicisti, esperti e produttori di calibro nazionale escono dalla radio per condividere contenuti e incontrare gli ascoltatori. Da non dimenticare poi gli appuntamenti di Ingranaggi festival, iniziati in queste settimane con i primi due concerti, e che proseguiranno il 3, 10 e 17 maggio in altrettante location di produzione industriale e artigianale del territorio. La programmazione si conclude infine con l’ormai tradizionale appuntamento autunnale del Lugo Vintage Festival, che animerà le strade del centro sabato 19 e domenica 20 ottobre. La moda, la musica e lo spettacolo si incontrano nel cuore di Lugo con l’evento dedicato alla passione per il vintage: un tuffo nel passato attraverso capi d’abbigliamento, accessori, oggettistica e intrattenimento d’antan con mostre espositive ed eventi musicali. #bassaromagnamia ed. 2019 verrà distribuita in 300 strutture tra alberghi, residence e uffici Iat della riviera, oltre che nella Bassa Romagna. L’edizione 2019 è realizzata con l’importante contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna. Per restare aggiornati sugli eventi in Bassa Romagna è possibile anche vistare le pagine Facebook e Instagram dell’Unione, o consultare i siti www.labassaromagna.it e www.bassaromagnamia.it.
 
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi editoria L. 250/90


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione