Volley A1, Modena è troppo forte per la Cmc

Ravenna | 30 Novembre 2014 Sport
volley-a1-modena-au-troppo-forte-per-la-cmc
La Cmc termina il ciclo di ferro (Trento-Perugia-Modena) proposto dal calendario senza punti ma ancora tra gli applausi e con la convinzione che il ritorno di Renan e soprattutto  avversari più abbordabili potrebbero spingerla verso l'obiettivo di chiudere tra le prime otto il girone di andata. Contro un Modena Volley attrezzatissimo per puntare allo scudetto la Cmc ha rialzato la testa dopo un brutto primo set, ha rimontato gli ospiti sia nel secondo (risolto poi da Petric e Vettori) che nel terzo (un set-ball sprecato) ed ha dimostrato di essere una squadra che non molla mai, meritando tutti gli applausi dei 2500 del Pala Credito di Romagna.

Cronaca. Assolo gialloblu nel primo set, Bruninho dirige l'orchestra e i suoi professori non sbagliano una nota. Ravenna si difende con il muro fino ad un certo punto ma ben presto (7-12) la maggiore caratura ospite indirizza facilmente il controllo di un set nel quale l'opposto di casa Jeliazkov, sostituto dell'infortunato Renan, non va mai a segno. Petric in battuta dice che l'aria non è cambiata ad inizio del secondo parziale (2-6), anzi adesso Modena difende anche di più e per la Cmc non c'è alcuno spazio per riuscire almeno ad entrare in partita. Piano piano, però, il cambio-palla prima e il muro poi dei padroni di casa tolgono certezze a Modena ed in particolare a Vettori (20% in attacco) e così Ravenna arriva a meno uno (20-21) prima che la furia di Modena si scateni con due punti di Petric e due ace di Vettori che chiudono il conto. Terzo set con il calo in ricezione di Koumentakis che chiama dalla panchina Zappoli, Modena conduce sempre largamente fino al break della Cmc che riduce a due le distanze (15-17) e poi concretizza un clamoroso sorpasso sulle battute di Cebulj e l'appannamento di Vettori. Zappoli beffa il muro a tre per il 22-20 poi però sbaglia con Jeliazkov e regala una serie di match ball sempre annullati finchè Zappoli non tira fuori il sesto e lascia alla Cmc i soliti applausi.

CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione