settesere it n6301-la-storia-della-case-del-popolo-in-un-libro-di-baravelli-menzani-alla-festa-provinciale-de-l-unita 001

La storia della case del popolo in un libro di Baravelli-Menzani alla Festa provinciale de L'Unità

Ravenna | 09 Settembre 2014 Cultura
Mercoledì 10 settembre alle ore 18.30 nello Spazio dibattiti della Festa Provinciale de L’Unità si terrà la presentazione del volume «Una storia popolare. Le Case del Popolo del movimento operaio in provincia di Ravenna (1946-1996)». Interverranno Vasco Errani, Ugo Sposetti (Fondazione “Enrico Berlinguer”, Roma) e gli autori Andrea Baravelli e Tito Menzani. Introduce e coordina Gabriele Albonetti (Fondazione “Bella Ciao”, Ravenna). Durante la serata saranno proiettati, brani delle interviste registrate nel corso della ricerca presso le Case del Popolo del territorio ravennate. L’intero programma multimediale, abbinato al volume,è stato realizzato da Michele Bentini. Il volume (Giorgio Pozzi Editore) sarà disponibile alla vendita a 15 euro. La storia delle Case del Popolo socialiste e comuniste in provincia di Ravenna è complessa e molto articolata. Alcune, come quella di Voltana, hanno origine alla fine dell’Ottocento, altre sono state edificate nei primissimi anni del Novecento e infine le più recenti nell’immediato dopoguerra. In ogni comune e in ogni frazione del ravennate sorge comunque una sede, che oggi coincide con una sezione di partito, un bar o un circolo, ma che alle spalle hanno tutte una vicenda costruttiva a dir poco eroica. La ricerca promossa dalla Fondazione Bella Ciao di Ravenna si concentra sull’ultimo mezzo secolo, tra il 1946 e il 1996, per descrivere questo grande patrimonio etico e sociale, prima ancora che immobiliare, attraverso la stagione della rinascita dopo il dominio fascista, quella dei grandi entusiasmi politici in cui i cameroni ristrutturati si riempivano spesso di partecipazione e di vitalità, e quella del passaggio generazionale negli Anni Settanta, quando le orchestre suonavano solo per gli adulti e i più giovani preferivano ascoltare la musica dai vinili; fino ai Circoli ARCI degli ultimi decenni, motori di un nuovo associazionismo.
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a https://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a https://www.ravennarimini.confcooperative.it/
Vai a https://www.teleromagna.it
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

Corso Mazzini, 52
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544/1880790
Faenza - tel. 0546/20535
E-mail: pubblicita@settesere.it

Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Editore “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.
La testata fruisce dei contributi diretti editoria L. 198/2016 e d.lgs. 70/2017 (ex L. 250/90).
Contributi incassati

settesere it n6301-la-storia-della-case-del-popolo-in-un-libro-di-baravelli-menzani-alla-festa-provinciale-de-l-unita 002
Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione