Un anno di grandi nomi al Comunale di Russi

Ravenna | 12 Settembre 2017 Cultura
Michele Placido, Anna Bonaiuto, Maria Paiato, Massimo Dapporto, Carlo Cecchi, Giuseppe Cederna, Maria Amelia Monti e due spettacoli delle Belle Bandiere. E’ un’altra stagione sorprendente, con nomi altisonanti e scelte non scontate, quella elaborata per il 2017/18 dall’Ater per il teatro Comunale di Russi. Una stagione anticipata il 13 ottobre dall’evento speciale che vedrà Elena Bucci e Marco Sgrosso – ossia le Belle Bandiere, di casa a Russi – presentare il loro ambizioso adattamento teatrale di John Milton Il Paradiso Perduto, il Paradiso Ritrovato, con il violino e il pianoforte di Dimitri Sillato.
Il cartellone di prosa vero e proprio partirà il 6 novembre con Non ti pago, l’ultimo spettacolo diretto da Luca De Filippo (su testo del padre Eduardo) che la compagnia dell’attore e regista partenopeo continua a portare in scena, che il 20 novembre vedrà tornare a Russi una grande attrice contemporanea come Maria Paiato, impegnata nel complesso spettacolo multimediale Play Strindberg, ispirato dalla Danza Macabra del drammaturgo svedese. Il 6 dicembre arriva Massimo Dapporto, protagonista della versione teatrale di Un borghese piccolo piccolo di Vincenzo Cerami, mentre il 9 gennaio Elena Bucci e Marco Sgrosso saranno di nuovo al Comunale con il loro allestimento di Prima della pensione, ovvero Cospiratori di Thomas Bernard. 
L’Enrico IV di Pirandello sarà portato in scena a Russi il 30 gennaio da Carlo Cecchi, mentre molto musicale sarà l’appuntamento dell’8 febbraio, con il trombettista Fabrizio Bosso con il fisarmonicista Luciano Biondini e l’attore Silvio Castiglioni alle prese con un Concerto per Jack London, sorta di «melodramma jazz» ispirato alla poetica dello scrittore statunitense. Il 22 febbraio due nomi cubitali del teatro italiano come Michele Placido e Anna Bonaiuto saranno protagonisti di Piccoli crimini coniugali, moderno classico di Eric Emmanuel Schmitt diretto dallo stesso Placido, nonché impietosa e sarcastica radiografia della vita coniugale. Il primo marzo Giuseppe Cederna omaggerà il cantautore Gianmaria Testa portando in scena un monologo ispirato al suo libro Da questa parte del mare, racconto partecipato delle grandi migrazioni di oggi. Il 5 aprile Maria Amelia Monti sarà una Miss Marple tutta da ridere in Giochi di prestigio, tratto da Agatha Christie, e il 19 marzo protagonista sarà la danza, quanto mai classica con i Capolavori del balletto russo portati in scena dal Balletto Tacobson di San Pietroburgo. 
La stagione concertistica di fatto parte con l’appuntamento del 13 ottobre con le Belle Bandiere, e proseguirà tra ottobre e novembre con il Trio di Imola, il pianista Gian Marco Verdone e, il 15 novembre, con l’originale progetto Back to Bach del violoncellista Luca Franzetti con l’attore Nicola Ciaffone. Riconfermato anche il teatro ragazzi con tre spettacoli domenicali in programma fra gennaio e marzo
CONDIVIDI
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Follow Us
   
Redazione di Faenza

via Zanelli, 8
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544 1880790
Faenza - tel. 0546 20535
E-mail: pubblicita@settesere.it
Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione