Storie di parole romagnole di Gilberto Casadiio

Faenza | 20 Aprile 2017 Blog Settesere

La «gatapozla», camomilla della Bassa

Il lessico è un elemento fondamentale per cogliere le differenze fra le varie parlate romagnole. A volte basta percorrere una distanza anche minima per trovarsi davanti a termini diversi che hanno lo stesso significato, come succede ad esempio con i nomi del ‘ragazzo’: burdël, tabach, bastêrd ecc. Questo fenomeno è evidente soprattutto con le piante, i cui nomi cambiano da luogo a luogo e sono spesso di origine oscura.
È il caso ad esempio della camomilla (la matricaria chamomilla di Linneo) che in gran parte della Romagna suona camamela o camumela. Il nome deriva dal greco antico chamaimèlon, una voce composta da chamài ‘a terra, basso, nano’ e da mèlon ‘melo, mela’ quindi ‘melo nano / mela nana’, perché il profumo della camomilla richiama quello della mela, o almeno così si dice.
Nel dialetto della Bassa Romagna la camomilla è detta gatapozla o gatapoza, termine a prima vista a dir poco curioso. Innanzi tutto c’è da dire che la puzzola, in romagnolo gat póza, non c’entra nulla o almeno non dovrebbe entrarci. In numerosi dialetti, soprattutto meridionali, questa voce (anch’essa di origine greca), poi italianizzata in catapuzza o catapuzia, indica un tipo di euforbia (l’euphorbia lathyris), da cui si estrae un lattice acre e disgustoso dotato di un potente effetto purgativo (non per nulla è popolarmente storpiata in cacapuzza). Al di là del colore dei fiori, giallognoli in entrambi i casi, e dell’uso officinale non sembrano esservi molti altri punti di contatto, ma è chiaro che l’origine del nome non può essere cercata altrove.
 
CONDIVIDI
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Follow Us
   
Redazione di Faenza

via Zanelli, 8
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544 1880790
Faenza - tel. 0546 20535
E-mail: pubblicita@settesere.it
Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione