Rodolfo Santandrea a Castel Bolognese e Bagnacavallo

Faenza | 13 Febbraio 2018 Cultura
rodolfo-santandrea-a-castel-bolognese-e-bagnacavallo
Seconda anteprima del nuovo concerto del cantautore Rodolfo Santandrea. Rientrato dal Giappone, Francia e Spagna ha preparato questo concerto sotto la semplicissima forma di una esibizione unplugged (solo chitarra e voce) appositamente per integrare a breve l'uso dell'orchestra classica al suo migliore repertorio.  Dopo la prima esibizione all'oratorio delle Agostiniane di Modigliana il 7 gennaio scorso, lo potremo riascoltare in occasione di questo evento il 14 febbraio a Castel Bolognese qui' all'ex chiesa di Santa Maria della Misericordia ed in seguito il 17 febbraio all'ex chiesa dei Gesuiti di Bagnacavallo. Il suo repertorio d'autore, in questo concerto comprende 14 delle sue canzoni di cui alcune storiche e già udite in Rai  ( "La Fenice" per la quale e' maggiormente conosciuto dalla massa grazie a cui si vide consegnare da Pippo Baudo il premio della critica giornalistica sul palco dell'Ariston al Festival di Sanremo del 1984 e che fu scritta a quattro mani con Riccardo Cocciante) o "Niente" la canzone del suo debutto in Rai  poco più che ventenne a "Pronto Raffaella" con Raffaella Carrà e a "Domenica In" a via Teulada dallo stesso Baudo poi premio Antenna d'Argento di Radio Subasio come disco più radiofonico dell'anno; "Un'arancia" primo premio exequo con Francesco Baccini al Disco per l'estate di Saint Vincent, o brani storici quali "Sui amrmi di Carrara" presentato da un Fabio Fazio giovanissimo ad Abano Terme e al festival della comicità di Bordighera, o alle prime canzoni di impronta drammatica quali " Un delfino" in quella che diventerà poi la sua migliore direzione lirica presentata piu' volte al Teatro Parioli al Maurizio Costanzo  Show, alla Bussola di Viareggio ed in tournèe con Edoardo Bennato oltre che al Teatro Vittoria da un contrastante giovane Renato Zero. Oltre a questo excursus centrale dalla sua  antologia, Santandrea come raffinato autore  presenta alcuni inediti di gran pregio oltre che altri preziosissimi fuori programma che manifestano il suo ultimo periodo collegato maggiormente alla cinematografia, ai romanzi e alle sceneggiature dovute all'incontro professionale con lo scrittore Fausto Brizzi. Insomma, finalmente un panorama abbastanza esaustivo sull'intera opera di Santandrea composta fino ad ora, un autore e compositore italiano di respiro internazionale che merita di essere maggiormente conosciuto anche nel nostro paese nonostante l'estrema riservatezza di questo artista. Ci lascia soddisfatti la leggerezza di respiro di questa musica e la semplicità della presentazione al pubblico che fa venire a mente l'aforisma di Seneca : "Il linguaggio della verità è semplice" . Santandrea nella sua semplicità di linguaggio ora e' maturato certamente vero cantautore.
CONDIVIDI Condividi
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Scarica la nostra APP
Vai a http://www.legacoopromagna.it
Follow Us
Facebook
Twitter
Youtube
Vai a http://www.ravenna.confcooperative.it
Vai a http://www.teleromagna.it
Vai a https://www.trony.it/online/laws/Offerta-lavoro-dml-programmatore-faenza-15-11-2016
Logo Settesere
Facebook  Twitter   Youtube
Redazione di Faenza

via Zanelli, 8
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544 1880790
Faenza - tel. 0546 20535
E-mail: pubblicita@settesere.it
Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.


Licenza contenuti Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione