Formula 1, delusione Toro Rosso in Barhain

Faenza | 19 Aprile 2017 Sport

Il Bahrain non è mai stata una gara molto fortunata per la Toro Rosso, che solo l’anno scorso era riuscita ad andare a punti. L’edizione 2017 non si è smentita: Carlos Sainz si è ritirato in seguito ad un incidente che l’ha visto colpevole nell’impatto con Stroll, mentre Kvyat è arrivato al traguardo ma solo 12°.

Il pilota russo è partito dall’11ª posizione in griglia ma non è riuscito a finire in zona punti. In partenza ha accusato qualche problema di grip finendo anche fuori dal tracciato per un’incomprensione con un’altra vettura. Risalire dal fondo del gruppo non è stato semplice per Daniil. «Dopo il 1° giro pensavo che la mia gara fosse già finita - ha raccontato Kvyat -. Avevo poco grip e sono finito fuori pista. Dobbiamo analizzare meglio cosa è successo perché ho avuto meno grip di tutti in quel frangente di gara. Ho lottato con altre vetture, ma non per i punti. Tuttavia sono riuscito a terminare la gara e per noi è importate completare tutti i giri per prendere ancora più confidenza con la vettura. La prossima gara sarà il mio Gran Premio di casa in Russia e là dobbiamo lottare per i punti perché ne abbiamo bisogno e soprattutto perché disponiamo di una vettura che ci permette di farlo».

Il compagno di squadra, Carlos Sainz, ha avuto una peggior qualifica del pilota russo, infatti a causa di un problema della Power Unit non è riuscito a far meglio del 16° posto.

Durante la gara di domenica, Sainz è poi stato protagonista insieme a Stroll di un incidente che ha messo fuori gioco entrambi nelle prime fasi del Gran Premio. Lo spagnolo era appena uscito dalla corsia box e alla prima curva è venuto al contatto con il canadese. L’incidente ha poi causato l’ingresso della Safety Car per pulire la pista.

A fine gara i commissari hanno giudicato colpevole Sainz che dovrà scontare 3 posizioni di penalità sulla griglia di partenza del prossimo Gran Premio. Lo spagnolo non si è ritenuto colpevole dello scontro anche se le immagini non gli lasciano tante scusanti: «Sapevo che mi sarei trovato molto vicino a Lance all’uscita dei box - ha spiegato Carlos -. Ho cercato di affrontare la curva all’interno, senza bloccare le gomme. Lui non deve avermi visto e ha sterzato verso di me, così ci siamo scontrati. Quando hai qualcuno all’interno dovresti lasciare almeno lo spazio per una vettura. Semplicemente non mi ha visto e non si aspettava che fossi lì. Ha scelto di correre un rischio considerando che non ci fosse nessuno».

CONDIVIDI
Compila questo modulo per scrivere un commento
Nome:
Commento:
Settesere Community
Abbonati
on-line

al settimanale Setteserequi!

SCOPRI COME
Scarica la nostra App!
Follow Us
   
Redazione di Faenza

via Zanelli, 8
Tel. +39 0546/20535
E-mail: direttore@settesere.it
Privacy Policy
Redazione di Ravenna

via Cavour, 133
Tel 0544 1880790
E-mail direttore@settesere.it
Pubblicità

Per la pubblicità su SettesereQui e Settesere.it potete rivolgervi a: Media Romagna
Ravenna - tel. 0544 1880790
Faenza - tel. 0546 20535
E-mail: pubblicita@settesere.it
Credits TITANKA! Spa © 2017
Setteserequi è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.457 del 03/10/1964 - Numero iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione:
23201- Direttore responsabile Manuel Poletti - Proprietario “Media Romagna” cooperativa di giornalisti con sede a Ravenna, via Cavour 133.

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione